Sigarette elettroniche: divieto di vendita agli under 16

Non solo le sigarette, anche le sigarette elettroniche potrebbero causare seri danni alla salute, è proprio l’incertezza sui possibili danni che potrebbe causare, sopratutto ai minorenni, che ha portato il ministro della Salute Renato Balduzzi a firmare una nuova ordinanza che rinnova il divieto di vendita ai minori di 16 anni di sigarette elettroniche con presenza di nicotina. Il nuovo divieto di vendita vale per 6 mesi, in attesa della consegna di uno studio sul tema che il ministro ha chiesto all’Istituto Superiore di Sanità il 26 settembre.

Nell’ordinanza diffusa dal ministero degli esteri si spiega che: “Considerato che non si può escludere l’esistenza di un rischio che i sistemi elettronici inducano la dipendenza da nicotina nei soggetti minori ai quali questi articoli sono liberamente venduti è vietata la vendita a soggetti minori di anni 16 di sigarette elettroniche con presenza di nicotina”.
Ricordiamo ai nostri lettori che gli studi sulla sigaretta elettronica sono ancora contraddittori e che il rimedio migliore è sempre quello di evitare che i minorenni non prendano questo “vizio”.
Basti pensare che da un recente studio dal titolo ‘Generazione in fumo, strategie per non cominciare, strumenti per smettere’, realizzato dall’associazione I think di Ignazio Marino è emerso che chi comincia a fumare a 15 anni ha una probabilità di morire di cancro tre volte maggiore rispetto a chi inizia 10 anni più tardi.

Enrico Ferdinandi

1 ottobre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook