Cerotto alla nicotina: migliora la memoria negli anziani?

I cerotti alla nicotina servono solo per aiutare a smettere di fumare?
Secondo un gruppo di ricercatori della American Academy of Neurology no. Perché? Secondo uno studio da loro condotto i cerotti in questione aiuterebbero anche a potenziare la memoria dei soggetti anziani.

La ricerca, pubblicata sulla rivista “Neurology”, ha coinvolto anziani di età compresa tra i 74 ed i 76 anni che sono stati divisi in due gruppi: il primo ha “messo” un cerotto alla nicotina tutti i giorni per sei mesi, il secondo ha invece ricevuto un cerotto “placebo”.
Il risultato? Le persone del primo gruppo hanno avuto un recupero della memoria pari al 46% in più rispetto alle normali capacità dei loro coetanei, mentre il secondo gruppo (quello con cerotti placebo) ha avuto un peggioramento del 26%.
Naturalmente si spera che domani gli over 70 non si ricoprano di cerotti alla nicotina, ricordiamo ai nostri lettori che la nicotina è una sostanza stupefacente che può provocare seri danni alla pressione ed all’apparato cardiocircolatorio.
Tuttavia il Dr. Paul Newhouse, uno degli autori della ricerca, ha affermato: “il messaggio da portare a casa è che la nicotina può essere utile nei soggetti con i primi segni di perdita di memoria”.

di Jessica Frasca

10 dicembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook