Giornata mondiale contro Aids: “Non abbassare la guardia fai il test”

Oggi è la 24esima giornata mondiale contro l’Aids, lo slogan del 2011 è: “Non abbassare la guardia fai il test”. la prevenzione è ancora oggi l’arma migliore per sconfiggere questa malattia che comporta una diminuzione di Linfociti T in grado di destabilizzare le difese immunitarie con conseguenze spesso mortali.
Giovanni Rezza, direttore del Dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità, ha dichiarato: “Il tasso annuale di incidenza per nazionalità delle nuove diagnosi vede gli stranieri sempre più colpiti”.

Dati allarmanti quelli che riguardano l’Aids, nel mondo sono circa 16 milioni le donne affette da HIV mentre dal 1981 ad oggi si contano oltre 25 milioni di vittime, l’Aids è di fatto una delle epidemie con incidenza di mortalità maggiore della recente storia dell’uomo. A favorire il suo propagarsi è proprio la mancanza di campagne informative in grado di far capire agli uomini l’importanza di un rapporto sessuale sicuro, specialmente se non si conosce il partner. In molte zone del mondo (Africa ad esempio) l’Aids è così diffuso proprio per questo motivo.
Rosaria Iardino, presidente di Network persone sieropositive Italia onlus, ha spiegato che per lei: : “E’ incredibile come nel 2011 si facciano campagne comunicative contro l’Aids e che non ci sia il termine profilattico. La trasmissione arriva per via sessuale e questo punto è evidente a tutti. Serve un po’ più di coraggio, va bene il test ma bisogna parlare anche dell’importanza della prevenzione e soprattutto del preservativo”.
Un grande profilattico è stato esposto quest’oggi proprio a Montecitorio per ricordare ai passanti proprio che il modo più sicuro per proteggersi e combattere l’Aids è avere rapporti sessuali sicuri.

di Enrico Ferdinandi

1 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook