Sclerosi Multipla: Cura con cannabis a Casarano

All’Ospedale Ferrari di Casarano, in Puglia, sta facendo discutere una terapia per la Sclerosi Multipla che prevede la somministrazione di una dose mensile di Bedrocan, prodotto farmaceutico a base di cannabis. Il farmaco, usato per tenere a bada il dolore neuropatico, è somministrato attualmente su cinque pazienti dell’ospedale, c’è da dire che il ruolo positivo che la cannabis è in grado di apportare a persone affette da cancro, Aids, Parkinson, epilessia, o come nel nostro caso Sclerosi Multipla, è riconosciuto già da tempo da buona parte della comunità scientifica. Il Bedrocan fanno sapere i responsabili dell’Ospedale Ferrari, è somministrato da circa un anno, questo è in Italia in assoluto il primo caso di una sperimentazione di questo tipo.

Ricordiamo ai lettori di 2duerighe che da circa 11 anni, l’uso della cannabis a fini terapeutici, è legale in quanto autorizzato dal Testo unico sulle sostanze stupefacenti. Nonostante ciò in Italia non esistono ancora procedure di importazione legale dei farmaci contenenti cannabis, è per questo motivo che il suo uso presso gli ospedali è così scarso. Difatti per poter somministrare uno di questi farmaci (come previsto nell’articolo 2 del decreto ministeriale dell’11 febbraio 1997 che regola le “importazioni di specialità medicinali registrate all’estero”) il medico deve fare i conti con una rigida burocrazia, va redatta una richiesta d’importazione, alla quale va allegato il consenso del paziente, da consegnare ad una farmacia ospedaliera che dovrà a sua volta re-inoltrare la richiesta al ministero della Salute. A questo punto il ministero dovrebbe rilasciare una speciale autorizzazione, solo allora la farmacia potrà contattare la casa produttrice ed attendere l’eventuale spedizione.

 In merito proponiamo ai nostri lettori la visione di questo video:

_

di Enrico Ferdinandi

 

27 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook