Cellulari: Nessun rischio cancro per il cervello

di Enrico Ferdinandi

Uno studio condotto in Danimarca sembrerebbe “scagionare” i cellulari, più volte nel corso di questi anni accusati di essere dannosi per il nostro cervello e per la nostra salute in generale. Lo studio, condotto dagli scienziati dell’Institute of cancer epidemiology a Copenhagen, e pubblicato sul British medical journal, si è avvalso di test effettuati sul oltre 350.000 persone per una durata di 17 anni. Ad esser visionati sono state persone che al momento del fase alfa dei test (nel 1990) avevano almeno 30 anni e che avevano già sottoscritto abbonamenti per telefonia mobile.
Sono quindi stati messi a confronto i tassi di tumore di queste persone con altre non facenti parti del test e che non avevano sottoscritto abbonamenti tra il 1990 e il 2007.

I risultati dei test hanno visto i cellulari non incidere sulla percentuale di malati di tumore, Malcom Sperrin, coordinatore della ricerca del Royal Berkshire Hospital, ha affermato che: “Questo studio sostiene la maggior parte delle altre analisi che non hanno trovato effetti nocivi dall’uso del telefono in base ad una normale esposizione”. Lo scienziato ha inoltre affermato che i cellulari, a dispetto dell’ultima classificazione fatta dall’Oms, che lo scorso maggio ha inserito l’uso del cellulari nella categoria degli agenti “possibilmente cancerogeno per gli esseri umani”, non è una tra le più pericolose.

21 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook