Cometa Hartley 2: Trovata acqua uguale a quella degli oceani

di Enrico Ferdinandi

Uno studio coordinato dal Dott. Paul Hartogh dell’istituto tedesco Max-Planck di Lindau, volto ad esaminare alcune comete presenti nel nostro Sistema Solare, ha riscontrato che il ghiaccio presente su una di esse, la cometa 103P/Hartley 2 è del tutto simile a quello dei nostri oceani. La ricerca, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature, ha evidenziato come attraverso il telescopio spaziale Herschel, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Nasa, sia possibile “vedere” delle somiglianze nella composizione dei suoi ghiacciai con quella dei nostri, ovvero vi è un rapporto simile fra deuterio (isotopo dell’idrogeno) e idrogeno.

Scoperta questa che potrebbe dar maggior rilevanza alla teoria secondo cui l’acqua sulla Terra potrebbe esser stata portata da una pioggia di meteoriti. Secondo molti scienziati difatti la terra sarebbe nata arida e solo dopo 8 milioni di anni dalla sua “nascita” vi sarebbe stato un aumento di acqua, portata come molti sostengono proprio dalle comete.

Il Dott. Hartogh ha spiegato che: ”Comete come Hartley 2 devono essere prese in considerazione quando cerchiamo i corpi celesti che hanno potuto portare l’acqua sul nostro pianeta”. Secondo lo studioso la cometa Hartley 2 (una delle sette comete che si trovano sulla stessa traiettoria e che è stata esaminata) si è formata lontana dal Sistema Solare, probabilmente nella fascia di Kuiper, ovvero la cintura di oggetti freddi, situata oltre Nettuno, per questo motivo vi sarebbe solo in questa cometa la presenza di ghiaccio. Le altre sei comete esaminate sarebbero invece partite da una regione spaziale ben più lontana, presumibilmente nella zona della Nube di Oort.

 

 

5 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook