Nastro Rosa, torna la campagna contro tumore al seno: in 6 anni +29%

Nastro Rosa, torna la campagna contro tumore al seno: in 6 anni +29%

Nastro Rosa XXI edizioneTorna la campagna ‘Nastro Rosa‘ che, giunta alla sua XXI edizione nel mondo, ricorda quanto sia importante la prevenzione per contrastare il tumore al seno, una patologia che ogni anno colpisce almeno 46mila donne.

L’iniziativa, promossa dalla Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) e dall’Estèe Lauder Companies, è stata presentata quest’oggi a Roma alla presenza del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. I dati sull’incidenza dei tumori al seno fanno riflette su quanto sia importante informare le donne sulle giuste tempistiche e metodi per effettuare i controlli di prevenzione. Basti pensare che in Italia si è registrato un aumento di tumori al seno del 29% in sei anni fra le donne di età compresa tra i 25 e i 44 anni e che il 30% delle signore colpite dal carcinoma mammario hanno meno di 50 anni.

Migliorano però le cure e le possibilità di diagnosi precoci, per questo motivo, torniamo a ripeterlo, la prevenzione rimane lo strumento più efficace per contrastare questa malattia, in quanto prima viene scoperto più è facile sconfiggerlo.

Il presidente della Lilt, il chirurgo Francesco Schittulli, ha dichiarato: «L’incidenza del tumore al seno è aumentata di circa il 14% negli ultimi 6 anni e, in particolare, per le donne più giovani l’incremento è stato del 29% circa. Le nuove tecnologie diagnostiche di imaging sempre più precise e sofisticate, insieme alla risonanza magnetica mammaria, consentono oggi di poter individuare lesioni millimetriche in fase iniziale, quando il grado di malignità e l’indice di aggressività sono bassi e il processo di metastizzazione è pressoché nullo».

Schittulli ha poi affermato che: «Scoprendo un carcinoma al di sotto del centimetro la probabilità di guarire sale di oltre il 90% e questo permette di eseguire interventi conservativi, che non provocano sensibili danni estetici alla donna, a beneficio quindi dell’integrità della sua femminilità».

Testimonial di quest’edizione del Nastro Rosa sarà l’attrice Margherita Buy, anche lei ha sottolineato l’importanza della prevenzione: «Anche se spesso controvoglia anche io mi sottopongo a controlli mammografici e faccio in modo che tutta la famiglia faccia prevenzione. Anche mia madre si preoccupa per me e si assicura che io esegua tutti i controlli del caso. In questo caso mi fa piacere pensare alle altre donne, anche perché ho alcune amiche in situazioni difficili che mi dicono: ci avessi pensato prima!».

Come ogni anno il colore rosa illumininerà moltissimi monumenti italiani ed esteri: l’Empire State Building (New York, USA), le Cascate del Niagara (Ontario, Canada), Opera House (Sidney, Australia), la Torre 101 (Taipei, Taiwan), il Ponte di Nan Pu (Shangai, Cina), la Torre di Tokyo (Tokyo, Giappone), l’Arena di Amsterdam (Amsterdam, Olanda), il Campidoglio (Roma).

Ricordiamo che grazie all’iniziativa “Nastro Rosa” sarà possibile recarsi in 397 punti della Lilt su tutto il territorio italiano in cui si potranno fare controlli e visite.

 

Enrico Ferdinandi

(@FerdinandiE)

26 settembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook