Italiani la salute viene dopo la famiglia

Su richiesta di Astra Zeneca, la società ISPO ha condotto uno studio molto importate poiché per la prima volta l’Osservatorio della Salute, porta avanti un progetto avente lo scopo di monitorare nel tempo gli atteggiamenti degli italiani in relazione alla salute.

Renato Mannheimer, presidente ISPO, ha spiegato che la salute: «Dopo la famiglia, è al secondo posto fra le cose più importanti della vita più dell’amore e del lavoro. Il 29% degli italiani cita la salute come prima cosa più importante e ben il 61 % la include fra le prime 3 più importanti».

 

Dai dati della ricerca risulta inoltre che gli italiani che hanno un giudizio positivo sulla loro salute sono l’86%, in particolare tra i 35 ed i 44 anni si è molto attenti al benessere ed alla prevenzione. Ad essere più informate sono le donne, anche se ciò è legato in prevalenza al titolo di studio dell’individuo. Il 16% frequenta con una certa assiduità SPA con bagno turco e trattamenti benessere mentre altrettanti si sono interessati a pratiche di rilassamento come corsi di yoga letture affini ed attività che promuovono un pensiero positivo che migliori la salute del proprio corpo. In crescita anche i massaggi rilassanti e le cure omeopatica. Circa l’8% infine pratica meditazione, reiki o esercizi bioenergetici.

Dallo studio sono emersi inoltre altri importanti dati, ad esempio sette italiani su 10 pensano positivo e promuovono la vita in generale, a pensarla così sono soprattutto i giovani laureati favoriti dal maggior numero di relazioni interpersonali. C’è da dire però che nel quotidiano si accusa uno stress maggiore: solo 3 su 10 sono soddisfatti della loro situazione economica e del tempo a disposizione per dedicarsi a se stessi.

 

di Enrico Ferdinandi

 

17 settembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook