RAI. Presentati i palinsesti 2016, tra molte conferme, celebri ritorni e pochi volti nuovi.

RAI. Presentati i palinsesti 2016, tra molte conferme, celebri ritorni e pochi volti nuovi.

La Rai targata Campo Dall’Orto annuncia palinsesti autunnali segnati dall’ innovazione, ma di fatto resta saldamente ancorata ai volti inossidabili di Conti, Giletti, Fazio, per citarne solo alcuni, che assicurano l’apprezzamento del fedele pubblico della tv generalista, ma stentano a conquistare i giovani.

Unico rischio che assume è quello di anticipare l’inizio dei programmi di prima serata alle 21.15 nei giorni dal lunedì al venerdì e alle 20.40 nel week end, “come segnale forte di rispetto verso il pubblico”.

RAI1. Uno Show con le eterne rivali Cuccarini e Parisi.

La rete ammiraglia diretta da Andrea Fabiano (classe ’76) dichiara di volere trovare “nuove rotte di cambiamento” per l’autunno. Darà ampio spazio alle fiction, con il 50% di titoli nuovi come “I medici” con Dustin Hoffman, “La mafia uccide solo d’estate” dall’omonimo film di Pif, “La classe degli asini”, con Insinna e la Incontrada, e la riconferma di “Braccialetti rossi” e “Un medico in famiglia”, (la prima serie risale al lontano 1998).

Nell’intrattenimento torna “Tale e Quale Show”, che avrà anche uno speciale natalizio, condotto da Carlo Conti; il conduttore toscano lascia la sua “Eredità” a Frizzi, ma si tiene ben stretto il Festival di Sanremo e Sanremo Giovani. Debuttano “10 cose”, programma scritto da Walter Veltroni, e “Big music show” con Amadeus.

Il sabato sera sarà dedicato agli “eventi” musicali, la prima della Scala, il concerto di Renato Zero, due serate dedicate a Mogol e una a Zucchero. Spazio anche alla danza con una serata evento che avrà come protagonista Roberto Bolle.

I più nostalgici potranno fare un tuffo negli anni ’80 con “Nemica amatissima”, il nuovo show in due puntate che vedrà esibirsi la coppia formata da Heather Parisi e Lorella Cuccarini, le due showgirl lanciate da Pippo Baudo, eterne rivali sul piccolo schermo.

Un’altra serata speciale sarà dedicata alla coppia Mina Celentano, in concomitanza con l’uscita del loro nuovo album; sarà molto forte la curiosità di rivedere in video la “tigre di Cremona”, inimitabile artista del panorama musicale italiano.

Una sorpresa è rappresentata da Gianpaolo Morelli, reduce dal successo televisivo di Coliandro, avrà la possibilità di misurarsi con la conduzione del programma musicale, previsto per la seconda serata , “Fan car-aoke”  in cui potrà esprimere la sua esuberanza e comicità partenopea.

Per il primo anno, dai palinsesti Rai, scompare Domenica IN, fagocitata dall’Arena di Giletti, che potrà allungare il suo programma da sempre premiato dagli ascolti.

RAI2 si rifugia nella sicurezza con Santoro e sperimenta con Mika e Virginia Raffaele

Sulla seconda rete Rai torna Michele Santoro, in onda in autunno “con alcuni speciali evento in diretta da varie città italiane”.

Una Rai dunque che si rinnova forse nei “format”, ma tendenzialmente meno nelle conduzioni.

Torna il programma di successo “Pechino Express” con Costantino della Gherardesca e viene confermato Nicola Savino alla guida di “Quelli che il calcio”.

La rete rai che ha sempre ammiccato più delle altre al pubblico giovane propone a  novembre il debutto di Mika come protagonista di uno show in 4 puntate con ospite fissa Virginia Raffaele; la comica, consacrata dal successo di Sanremo, condurrà, poi, un suo show su Rai 3.

Per gli appassionati di sport: “Trasmetteremo 900 ore da Rio de Janeiro, abbiamo Olimpiadi in esclusiva. Olimpiadi sono occasione incredibile, Rai2 è rete olimpica”, ha detto Antonio Campo dall’Orto alla presentazione dei palinsesti Rai.

Rai 3 chiude Ballarò e accoglie Semprini da SKYTG24

La Bignardi annuncia di aver rinnovato quasi il 50% del palinsesto della rete, ma lo fa affidandosi a una squadra di personaggi in grado di garantire buoni ascolti.

Chiude Ballarò, sempre più penalizzato dai risultati auditel, e al suo posto in prima serata debutta il nuovo format condotto da Gianluca Semprini, volto storico di SkyTG24.

Fazio resta al timone di “Che tempo che fa” alla domenica, e del Rischiatutto, invece al sabato lascerà spazio a Massimo Gramellini per un nuovo format.

Torna su Rai 3 Gad Lerner, con un programma per raccontare l’Islam contemporaneo nella seconda serata di domenica. Non mancheranno i programmi storici della terza rete da Blob a Mi manda Rai 3 con Salvo Sottile a Chi l’ha visto, che guadagnerà una striscia quotidiana, così come Gazebo di Diego Bianchi.

Una novità è rappresentata dalla presenza di PIF che avrà una fascia di 10 minuti tutti i giorni. “Seguirò l’esempio del maestro Chiambretti che faceva il portalettere negli anni Novanta” anticipa.

Dunque nel complesso una Rai che dice di puntare al rinnovamento ma che nei fatti si rifugia in conduttori e giornalisti già ben conosciuti in parte innestati dalle altre reti.

Se le scelte saranno state vincenti o meno, come sempre lo decreterà il pubblico.

Tuttavia, una tv che si assicura gli introiti del canone e che non dipende esclusivamente dall’andamento degli ascolti avrebbe forse potuto concedersi il lusso di rischiare un po’ di più…

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook