Pd, Bersani e Cuperlo attaccano Renzi

Pd, Bersani e Cuperlo attaccano Renzi

Scontro a distanza Renzi – Bersani

C’è fermento all’interno del Pd; Pier Luigi Bersani non ha gradito l’attacco di Renzi alla minoranza dem durante l’intervento alla scuola di formazione Pd: «Chi mi critica ha distrutto l’Ulivo». Bersani, già scontento per quanto riguarda l’ipotesi ‘listone Pd con Verdini’, ha risposto a tono dalla kermesse di Sinistra riformista a Perugia, confermando il malumore interno al partito: «Sì, lo ammetto, mi sono arrabbiato molto, se mi toccano l’Ulivo… Se al corso di formazione politica vai a dire che la sinistra ha distrutto l’Ulivo, che abbiamo aiutato Berlusconi… Ricordo che il centrosinistra ha battuto tre volte Silvio Berlusconi e che, pochi o tanti voti che io abbia preso, Renzi sta comodamente governando con i voti che ho preso io. Non io Bersani, io centrosinistra. Io, assieme ad altri sto cercando di tenere dentro il Pd della gente che non è molto convinta di starci. A volte si ha l’impressione, invece, che il segretario voglia cacciarla fuori. Il segretario deve fare la sintesi, non deve insultare un pezzo di partito».

Cuperlo contro il trasformismo di Renzi

A dar man forte a Bersani ci ha pensato Gianni Cuperlo: «Se posso dirlo qui: basta anche con questa denuncia di quelli che perdono e scappano via col pallone. A dirla tutta chi alza il dito e lo denuncia adesso è quello che ha vinto, si è tenuto il pallone per sé e ha espulso gli avversari. Il trasformismo di Renzi fa girare un po’ le palle. Ha bloccato l’opera della rottamazione sulla soglia del Palazzo. Ma non ha migliorato, anzi ha peggiorato l’arte di selezionare l’èlite. E ha tolto l’agibilità al suo partito, lasciando che a primeggiare sia l’opportunismo, anzi il trasformismo. Io l’avevo letto sui libri di storia. Ma ora l’ho vissuto dal vivo, concept live».

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook