Possibili sanzioni ai medici ‘infedeli’ che sconsigliano le vaccinazioni

Possibili sanzioni ai medici ‘infedeli’ che sconsigliano le vaccinazioni

Il Ministero della Salute sta ipotizzando una serie di sanzioni contro i medici che sconsigliano le vaccinazioni. Secondo quanto si apprende finora, il medico potrebbe rischiare molto: dal richiamo dell’Ordine fino alla radiazione dall’Albo. Sia chiaro, finora si tratta solo di un’ipotesi, ma di questo stanno discutendo gli uffici del Ministero, i sindacati e l’ordine professionale dei medici. Una discussione accompagnata dal provvedimento relativo all’obbligo delle vaccinazioni a scuola, che dovrebbe essere introdotto presto.

A conferma di questa discussione in atto ci sono le dichiarazioni del Direttore Generale alla Prevenzione Ranieri Guerra, il quale ieri ha confermato che “si sta pensando a un’ordinanza” per condizionare l’iscrizione a scuola all’avvenuta vaccinazione. In sostanza -dice Guerra- “Se non sei garantito dalla vaccinazione non entri” in classe.

In merito alle discussioni sulle sanzioni ai medici Guerra ha affermato che: “Ne stiamo parlando con i sindacati dei medici e abbiamo constatato reazioni positive: il medico che parla male di una pratica raccomandata dal Servizio Sanitario da cui dipende è un medico infedele. Nei suoi confronti si potrebbe pensare anche alla sospensione della convenzione”.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook