Alfano: “Bisogna risanare Roma, Marino collabori”

Alfano: “Bisogna risanare Roma, Marino collabori”

All’indomani del Consiglio dei Ministri, che per il Viminale ha chiuso il caso Roma, Angelino Alfano si dice soddisfatto: “Roma va risanata – ha affermato in un’intervista al Messaggero – Marino collabori con il Prefetto. Non ha interesse a contrapporsi, anzi glielo sconsiglio.”

L’intervento sulla Capitale è stato reso necessario “dalle gravi carenze amministrative riscontrate -spiega il Ministro degli Interni – che emergerebbero dagli atti dell’inchiesta Mafia Capitale, oltre a quelli della commissione d’accesso. […] È comunque del tutto fuori luogo dire che i poteri assegnati al prefetto Gabrielli non siano previsti dalla legge”.
“Avendo valutato di non commissariare Roma, perché gli inadempimenti rilevati non erano sufficienti a giustificarlo, ho deciso, portando la mia scelta all’attenzione del Consiglio dei Ministri, di chiedere al prefetto di coordinare e pianificare insieme al sindaco alcuni interventi che abbiano come obiettivo il contribuire in modo determinante al risanamento del Comune, non solo nei dipartimenti interessati dall’inchiesta”. “La nostra scelta, a cominciare dalla mia, non ha nulla di politico perché come è arcinoto il mio partito è all’ opposizione di Marino. La mia valutazione è stata basata sugli atti e sulla giurisprudenza”, ha ribadito Alfano nell’intervista che occupa la prima pagina del Messaggero di oggi. “Il prefetto e il sindaco sono le due metà della mela. Il prefetto ha la funzione di coordinamento con il sindaco”, ha concluso il Ministro auspicando ad una collaborazione pacifica tra gli interessati.

Poi Alfano avverte che in caso di sviluppi sul fronte Mafia Capitale “non potremmo stare fermi”. Nella decisione di non commissariare Roma ha inciso il fatto che “la struttura della città è complessa e la commissione d’accesso si è concentrata su 3 dipartimenti su 15”.
Dalle ultime indiscrezioni, circola voce che nella Capitale il prefetto Gabrielli sia già al lavoro ma ancora infuriano le polemiche sulla decisione di affiancarlo al sindaco Marino che al momento non è ancora rientrato dalle ferie oltreoceano.

Mirko Olivieri
29 agosto 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook