Campania, Renzi firma la sospensione di De Luca

Campania, Renzi firma la sospensione di De Luca

vincenzo de lucaROMA – Sospeso il governatore della Campania Vincenzo De Luca. Durante la conferenza stampa conclusiva del consiglio dei ministri di ieri sera, il premier Matteo Renzi ha dichiarato di aver firmato il decreto di sospensione per il neo presidente campano, come da adempimento di legge.

«Ho firmato il decreto di sospensione di De Luca da presidente della regione Campania; un adempimento realizzato dopo aver avuto il nulla osta del ministro» ha spiegato Renzi, giustificando la decisione sulla base della norma Severino che secondo il premier presenta diverse possibili interpretazioni: «non c’era l’ineleggibilita’ ma la necessita’ della sospensione. La Presidenza del Consiglio ha semplicemente seguito l’iter, ha preceduto nel momento in cui ha ricevuto il nulla aosta, in modo perfettamente corrispondente alla legge. Con questo finisce il nostro lavoro».

La dichiarazione di Renzi non resterà senza risposta e lo stesso premier ha previsto il ricorso da parte del presidente Vincenzo De Luca il quale «valuterà se seguire il parere dell’Avvocatura che sostiene che ancorché in sospensione, può e anzi deve fare gli atti conseguenti. Sarà sempre lui – ha continuato Renzi- che dovrà valutare la possibilità di fare una giunta , in quanto l’atto è finalizzato a conservare in carica la Giunta e il Consiglio. Questa valutazione riguarda De Luca non più palazzo Chigi».

Il provvedimento firmato dal premier dovrà essere esaminato dal prefetto di Napoli e successivamente approvato dal Consiglio regionale, garantendo così a De Luca il tempo necessario per convocare la sua «squadra». Ma dal Pd nessun trattamento di favore, nessuna prevaricazione normativa perché secondo quanto dichiarato da Renzi «l’impegno preso di rispettare la legge Severino è stato perfettamente eseguito, magari anche a sorpresa per alcuni di voi».

Benedetta Cucchiara
27 giugno 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook