2012: Se Sarkozy sarà candidato, Carla “lo sosterrà”

di Isabelle Lipowski-Moumbounou

Carla Bruni-Sarkozy evoca in un’intervista da sembrare giovedì, la possibilità di una candidatura del suo marito ad un secondo mandato nel 2012. “Forse che sarà un giorno in periodo elettorale. E là, lo sosterrò ovviamente . Ciò deve essere chiaro.
E sono contenta che si parla ora, dichiara la prima signora in risposta allo scrittore Alexandre Jardin.

“Il mio marito, inizialmente, non è in periodo elettorale, è capo dello Stato relativizza tuttavia Carla Bruni-Sarkozy. Riprende così l’argomentativo del suo coniuge, che afferma varie volte che auspicava che il 2011, nonostante l’approccio della presidenziale, sia “un anno utile per i francesi. “Si può dire che tutti gli altri sono in periodo elettorale, ma non lui.
Per il momento, lavora, non fa che lavorare„.
Nicolas Sarkozy ha comunicato che prenderebbe la sua decisione di lanciarsi nella prossima corsa alla presidenziale soltanto “al prossimo autunno„. Recentemente, ha affidato ai deputati UMP che lancerebbe la sua campagna elettorale soltanto più tardi  possibile.
All’inizio d’anno, Carla Bruni-Sarkozy aveva segnalato  che “non aveva mai votato per la sinistra in Francia„. Nel suo dialogo con Alexandre Jardin, difende lungamente l’impegno della sua fondazione nella lotta contro l’analfabetismo, che tocca circa 3 milioni di adulti in Francia.
Garantisce essere molto attenta a ciò che non cioè come una propaganda per il mio marito.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook