Napolitano lascerà il Colle, attese per domani le dimissioni

Napolitano lascerà il Colle, attese per domani le dimissioni

napolitano-stato-mafia

ROMA – Il Colle avrà presto un nuovo inquilino. Sono attese per domani le dimissioni del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, il quale, anche se in procinto di fare le valigie, non ha rinunciato agli ultimi impegni istituzionali.

Dopo 9 anni Napolitano lascia il Quirinale, come aveva già dichiarato nel corso del giuramento che ha inaugurato l’inizio del secondo mandato; il Capo dello Stato, di fronte ad una evidente mancanza di coesione partitica, aveva invitato le forze politiche ad una maggior responsabilità. Ed ora, anche se il suo trasferimento a Palazzo Giustiniani è imminente, egli non ha rinunciato al suo ruolo di guida, incontrandosi con il ministro delle riforme Maria Elena Boschi per parlare di legge elettorale e con il premier Renzi che dopo aver anticipato i punti salienti del discorso al Parlamento di Strasburgo per chiudere il semestre europeo, ha rassicurato il Capo dello Stato sull’unità e la responsabilità che caratterizzeranno l’elezione del prossimo presidente della Repubblica.

La fine anticipata del mandato se da un lato sembra essere gradita dagli italiani, e il progressivo calo di popolarità evidenziato dai sondaggi sembra confermare i sentimenti dei cittadini, dall’altro ha aumentato le tensioni tra Pd e opposizione sui possibili candidati. In questa gara, gli esponenti Pd sembrano avere la meglio, ma non si possono trascurare le richieste di chi vuole tingere il Colle di rosa, o di chi, come il leader Ncd Angelino Alfano, non ha alcuna intenzione di lasciar fare a Renzi.

Benedetta Cucchiara
13 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook