Sblocca Italia, Lupi assicura 100 mila posti di lavoro e attacca la burocrazia

Sblocca Italia, Lupi assicura 100 mila posti di lavoro e attacca la burocrazia

Maurizio-lupi“Lotta alla burocrazia fino alla morte”. È questo lo slogan usato del ministro delle infrastrutture Maurizio Lupi per sostenere le disposizioni contenute nel decreto Sblocca Italia che prevede uno stanziamento di 3, 9 miliardi di euro da destinare alla riapertura dei cantieri.

Il provvedimento, ridotto a 50 articoli durante il Cdm, è un pacchetto di riforme finalizzato al completamento di numerose opere infrastrutturali, come le tratte ferroviarie ad alta velocità (Napoli-Bari e Palermo-Messina-Catania per un totale di circa 10 miliardi di euro investiti),le metropolitane e gli aeroporti, opere che secondo quanto affermato dal ministro, “genereranno almeno 100 mila posti di lavoro”.

“Dobbiamo fare il possibile per tornare a crescere e per cio’ tornare a rendere protagoniste famiglie e imprese”, ha continuato Lupi, sostenendo la necessità di eliminare le inefficienze burocratiche e di garantire maggiori semplificazioni, soprattutto per quanto riguarda le ristrutturazioni edilizie, sottoposte ora ad un regime semplificato in cui l’autorizzazione verrà sostituita con una semplice comunicazione al Comune.

Queste disposizioni, unitamente alla regolamentazione (più flessibile) della Cassa depositi e prestiti, sono state giudicate positivamente anche dal ministro dello sviluppo Pier Carlo Padoan che ha espresso la sua soddisfazione nei confronti di un decreto “approvato senza intaccare i saldi di finanza pubblica perché le misure sono tutte coperte”.

La presenza di alcuni ostacoli alla ripresa italiana, ad esempio le proroghe dell’eco bonus e il rinvio del taglio delle partecipate locali, non hanno impedito al governo di sostenere previsioni rosee sugli effetti dello Sblocca Italia, arrivando a ipotizzare aumenti significativi del Pil e dell’export.

Benedetta Cucchiara
31 agosto 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook