Trattative Italia-Ue sul debito, Renzi smentisce: “nessun accordo segreto”

Trattative Italia-Ue sul debito, Renzi smentisce: “nessun accordo segreto”

Renzi-sfida-l'ItaliaROMA – “Non c’è alcuna trattativa né segreta né pubblica tra Italia ed Ue”. A dichiararlo è il premier Matteo Renzi che da Forte dei Marmi ha smentito ancora una volta l’esistenza di accordi tra il governo italiano e Bruxelles finalizzati ad ottenere maggior flessibilità sui conti in cambio di riforme.

“I giornali di agosto sono pieni di progetti segreti del governo. Talmente segreti che non li conosce nemmeno il governo” ha ironizzato il premier con un tweet, spostando l’attenzione sul consiglio dei ministri fissato per il 29 agosto in cui verrà discussa in primis la riforma della giustizia, seguita dal decreto sbloccaitalia e dalle linee guida sulla scuola, il tutto condito con lo slogan renziano “facciamo le cose perché servono a cambiare lItalia e non perché ce lo chiede lEuropa”.

L’appuntamento delle riforme è accompagnato dalle preoccupazioni di Renzi per la difficile nomina di Mogherini ad Alto rappresentante della politica estera dell’Ue, una questione che sarà affrontata nel prossimo Consiglio Europeo di fine mese.

Diversa, invece, la posizione del premier sulla legge di stabilità, oggetto dei continui contatti telefonici tra Renzi ed il ministro dell’economia Padoan. “Sono molto tranquillo e fiducioso che lItalia non salirà, in nessun caso, sopra il 3% del rapporto debito/pil” ha ribadito il presidente del Consiglio, rassicurando gli italiani che il rispetto dei vincoli europei non comporterà un inasprimento della pressione fiscale.

Benedetta Cucchiara
20 agosto 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook