Galan ricoverato, slitta il voto. Boldrini: “ultimo rinvio”

UN CAFFE' CON L'ONOREVOLEPosticipato il voto sull’arresto di Galan. La conferenza dei capigruppo alla Camera ha deciso di accogliere la richiesta avanzata da Renato Brunetta di far slittare la votazione sulle sorti del parlamentare forzista ricoverato in ospedale da sabato.

Fi e Pd si sono detti pienamente d’accordo sul cambiamento del programma, permettendo così all’ex governatore del Veneto di poter partecipare alla seduta, che si terrà martedì prossimo, mentre il M5S ha immediatamente criticato la scelta dell’assemblea. Infatti, secondo la grillina Paola Carinelli “c’è il rischio che martedì ci si trovi davanti a una replica di quanto accaduto con nuova richiesta e nuovi certificati medici”.

Le polemiche dei pentastellati sono state subito smorzate dal presidente della Camera Boldrini che ha preso atto della decisione dei capigruppo, senza però ammettere ulteriori proroghe. “Un ulteriore rinvio, in questo quadro clinico, sarebbe sine die”- ha spiegato Boldrini che ha aggiunto: “Questo rinvio viene concesso in maniera ultimativa e non ulteriormente differibile”.

Giancarlo Galan è dunque in attesa di un possibile passaggio dalla custodia in carcere agli arresti domiciliari: come sottolineato dal gip di Venezia Alberto Scaramuzza, l’ordine di custodia cautelare è sospeso fino a martedì, giorno in cui la Camera deciderà l’arresto dell’ex governatore del Veneto.

Benedetta Cucchiara
17 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook