Italia-Germania, Mogherini: “Nessuna crisi”

Italia-Germania, Mogherini: “Nessuna crisi”

renzi-mogherini-nessuna-crisi-italia-germania“Non c’è una crisi diplomatica” con la Germania, ma una “discussione politica”, anche con altri paesi, su come “interpretare il patto di stabilità”. Così il ministro degli Esteri Federica Mogherini a Radio Capital dopo l’emergere del malumore tedesco nei confronti del presidente del Consiglio Matteo Renzi, reduce dal discorso di Strasburgo in cui ha attaccato i “falchi” del rigore e l’ Europa della noia”.

La risposta secca gli arriva dal presidente della Bundesbank a Berlino Jens Weidmann, che ha ribadito nel suo discorso che fare più debiti “non è il presupposto della crescita”.

Una frecciatina rivolta a Palazzo Chigi che fa sapere: “Se la Bundesbank pensa di farci paura forse ha sbagliato paese. Sicuramente, ha sbagliato governo”.

Dichiarazioni che fanno pensare ad una rottura dell’asse Italo-tedesco creatosi –seppur in forma embrionale- dopo i diversi incontri tra Matteo Renzi e Angela Merkel. Ma il Ministro degli Esteri Mogherini nega gli screzi e afferma che: “C’è un filo diretto tra Italia e Germania, tra me ed il ministro degli Esteri Steinmeier e tra Matteo e Angela Merkel”, aggiungendo che “bisogna uscire dall’idea di un’Italia e dei Paesi del sud Europa contro quelli del Nord”, perché “abbiamo obiettivi comuni”, quindi “si tratta di capire come condividere questa volontà” e trovare “strumenti concreti” per uscire dalla crisi e rilanciare l’economia europea.

A rimarcare la posizione della Mogherini sono le dichiarazioni del Ministro Padoan: “Non c’è nessun problema con la Germania. Ieri ho avuto un lungo colloquio con il mio amico Schaeuble. Non c’è nessun problema”. Una mezza verità quella di Padoan visto che proprio il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble afferma con chiarezza che “bisogna attenersi a quello che è stato concordato”, rimarcando il “Rifiuto della flessibilità”.

Sarà pure attendibile la valutazione della Mogherini sui rapporti tra Italia Germania, ma se questa non è una crisi diplomatica sembra avvicinarcisi di parecchio.

Luigi Carnevale
4 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook