Berlusconi presenta le liste europee, ma sui servizi sociali attacca: “decisione ingiusta”

Berlusconi presenta le liste europee, ma sui servizi sociali attacca: “decisione ingiusta”

berlusconi-presenta-liste-euopee“È la prima volta, in venti anni, che non sarò candidato alle europee”. Con un velo di nostalgica amarezza, Berlusconi ha così aperto la conferenza stampa di presentazione dei candidati forzisti alle europee.

Euro e fiscal compact al centro del discorso dell’ex premier, due elementi a sua detta “da rivedere”.”Oggi, non solo in Italia, la recessione è diventata depressione” – ha dichiarato ieri pomeriggio Berlusconi, che ha aggiunto – “E per questo sono convinto che si debba puntare a eliminare il fiscal compact e consentire ai Paesi lo sforamento del 3% annuo nel rapporto tra deficit e Pil, un vincolo che nella situazione attuale dell’economia è antistorico”.

L’ex Cav ha voluto chiarire la sua posizione sulle riforme interne e, abbandonando l’argomento europee, è tornato a parlare di un possibile accordo con Renzi sulla riforma del Senato .Nonostante l’ostilità espressa da Fi nei confronti del ddl dell’esecutivo sull’abolizione di Palazzo Madama, Berlusconi si è detto fiducioso in merito alla disponibilità di Renzi a sedersi al tavolo delle trattative. “Abbiamo stabilito che il Senato deve costare di meno, non deve essere eletto e non deve votare la fiducia”, ha annunciato l’ex premier facendo riferimento alla comunanza di interessi con il presidente del Consiglio.

Nessun accordo però è arrivato sul fronte dell’elezione diretta del Capo dello Stato, auspicata da Berlusconi per impedire che “il presidente della Repubblica sia scelto dalle segreterie dei partiti”.

Per quanta riguarda l’affidamento ai servizi sociali, l’ex Cav da una parte ha espresso soddisfazione per una decisione che “gli permetterà di essere utile e supportare chi ha bisogno”, dall’altra ha ammesso “di ritenere ingiusta la restrizione e di essere certo di ottenere l’annullamento della sentenza di condanna”. E sulla sua mancata candidatura ha detto ironicamente: “Va a tutto vantaggio della sinistra. Queste vicende hanno una indubbia valenza politica”.

Benedetta Cucchiara
18 aprile 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook