Berlusconi alle europee, Alfano: “voto a Forza Italia inutile”

Berlusconi alle europee, Alfano: “voto a Forza Italia inutile”

berlusconi2“Il suo è un partito più grande ma non sa dove andare, il nostro è più piccolo ma sa benissimo dove andare”. Queste la risposta del segretario del Ncd Angelino Alfano alla campagna lanciata da Daniela Santanchè per portare Berlusconi alle elezioni europee,chiedendo al Colle la grazia.

Tesissima l’atmosfera tra il Cav,pronto a ricalcare l’onda del successo elettorale, e il suo ex delfino, convinto ormai di aver conquistato la scena politica. Proprio quest’ultimo ha risposto ai tentativi di rimonta di un partito la cui “linea politica non è né carne né pesce, un partito che non può fare opposizione a Renzi ma non fa parte della maggioranza”.

Alle accuse di inutilità del voto “forzista”mosse da Alfano, hanno fatto seguito le repliche al vetriolo di Giovanni Toti, consigliere del Cavaliere, che ha sostenuto la necessaria presenza di Berlusconi e del suo partito alle elezioni europee. “Il voto a Forza Italia”, ha sottolineato,”serve per dare una voce forte ai moderati in Europa.Francamente ritengo che quello a Forza Italia sia l’unico voto utile”.

Se da una parte l’entourage berlusconiano si è mobilitato per chiedere la grazia al Colle, dall’altra anche la Corte di Cassazione è pienamente operativa e definirà domani la durata della pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici, mentre il 10 aprile il Tribunale di sorveglianza di Milano deciderà se affidare Berlusconi ai servizi sociali o ai domiciliari.

Il leader di Forza Italia, condannato all’interdizione dai pubblici uffici nel processo Mediaset, (condanna confermata dalla Corte di Cassazione), sembra non curarsi di questi particolari e forte del sostegno dei suoi fedelissimi, ha annunciato ricorsi al Tar e alla Corte europea dei diritti dell’uomo per candidarsi alle elezioni europee, bypassando la legge Severino.

La campagna elettorale del Cavaliere è già iniziata,ma c’è chi come il Pd lo accusa di mettere in scena la solita farsa:”Spero che la sua sia solo una provocazione e che rimanga tale”, ha dichiarato il ministro della difesa Roberta Pinotti.

Benedetta Cucchiara
17 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook