Crisi: Consiglio dei ministri straordinario

Dopo il crollo delle borse europee è stato indetto un Consiglio dei ministri d’emergenza per questa sera alle 20:00 a palazzo Chigi tra per discutere sui provvedimenti da prendere alla luce degli ultimi fatti inerenti non solo il crollo delle borse di ieri ma anche del G20 di domani. Questa mattina una vertice governativo tra Silvio Berlusconi e diversi ministri ha già visto la messa punto per alcuni provvedimenti che dovrebbero essere “anti-crisi”.

Altero Matteoli, al termine del vertice di Palazzo Chigi di questa mattina ha affermato: «Stiamo scrivendo il decreto che sarà varato nel Cdm di stasera con le misure più urgenti contenute nella lettera inviata dal governo a Bruxelles».
La situazione intanto si fa sempre più tesa, se da una parte il capo dello Stato, Giorgio Napolitano ha chiesto subito misure efficaci, le opposizioni hanno chiesto un passo indietro del governo.
Questo pomeriggio una delegazione del Terzo polo ed del Pd (composta da Pier Ferdinando Casini, Lorenzo Cesa, il, Italo Bocchino, Benedetto Della Vedova, Francesco Rutelli) è andata al Quirinale per incontrare il presidente della Repubblica. Al Quirinale anche Bersani che ha affermato: «Siamo stati chiamati insieme ai capigruppo al Quirinale e colgo l’occasione per ringraziare il presidente Napolitano per l’attenzione e l’impegno in un momento cruciale per il Paese».

 

di Virginio Sapio

 

2 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook