Bersani, scongiurato il danno neurologico. Renzi: “Ti aspetto a Roma”

Bersani, scongiurato il danno neurologico. Renzi: “Ti aspetto a Roma”

bersaniSolidarietà da tutto il mondo politico per Bersani. L’ex segretario Pd, operato domenica a causa di una emorragia cerebrale, ha ricevuto numerosi messaggi di incoraggiamento, in testa quelli di Matteo Renzi che oggi si è recato all’ospedale Maggiore di Parma per fare visita al suo collega.

Nel pomeriggio i medici hanno espresso il loro ottimismo sulle condizioni di salute del paziente, sottolineando che”tutti i parametri vitali sono stabili e nella norma e che la tac di controllo ha confermato una evoluzioni positiva delle condizioni cliniche, escludendo deficit neurologici”. Le reazioni del nuovo leader democratico di fronte al bollettino medico non si sono fatte attendere;twittando un laconico “ForzaBersani”, Matteo Renzi ha cercato di comunicare la sua vicinanza e quella del partito alla famiglia. “Siamo felici che la situazione sia in miglioramento. E’ importante che Pier Luigi, che è uno tosto, abbia superato questa fase difficile”. E ripensando alle leali battaglie intra partitiche, l’ex sindaco di Firenze ha voluto lanciare (scherzosamente)al suo rivale un invito:”Ti aspetto a Roma per tornare a discutere, a confrontarci e qualche volta a litigare”.

Dalla visita del presidente dell’assemblea Pd Gianni Cuperlo, alle promesse di Enrico Letta che ha ribadito “di andarlo a trovare non appena uscirà dalla terapia intensiva post-operatoria”, tutti hanno cercato di sostenere Bersani e anche il leader del M5stelle ha voluto unirsi al corteo degli auguri, deponendo momentaneamente l’ascia di guerra e puntando il dito contro tutti i sostegni ingannevoli ricevuti dall’esponente Pd. “Oggi tutti, soprattutto i falsi amici, fanno gli auguri di una pronta guarigione. E’ un coro sospetto di personaggi che, in molti casi, devono a lui carriera e successo politico”, ha dichiarato il comico genovese che ha aggiunto:”Bersani ha avuto un pregio, quello di apparire umano, un grande pregio in un mondo di politici artefatti e costruiti a tavolino come dei pupazzi in vendita ai grandi magazzini della politica.” E dopo averlo invitato a guardarsi le spalle dai nemici, da rintracciare secondo Grillo tra i compagni di partito e non tra i pentastellati, ha chiuso il suo comunicato on line con un post amichevole: “Ti aspettiamo, non fare scherzi”.

Mentre aumentano i messaggi di solidarietà, Bersani rimane in rianimazione in prognosi riservata nel reparto di terapia intensiva e, anche se saranno necessari altri 10 giorni di ricovero per definire con certezza le sue condizioni, i segnali di miglioramento fanno sperare in una guarigione vicina, che permetta allo “smacchiatore di giaguari” di affrontare nuovamente le sfide politiche.

Benedetta Cucchiara
06 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook