Incontro Letta-Napolitano, fiducia in aula l’11 dicembre.Forza Italia attacca:”Con questo passaggio alle Camere finirà il governo delle larghe intese”

Incontro Letta-Napolitano, fiducia in aula l’11 dicembre.Forza Italia attacca:”Con questo passaggio alle Camere finirà il governo delle larghe intese”
Incontro al Quirinale tra Napolitano e premier Letta

Incontro al Quirinale tra Napolitano e premier Letta
Incontro al Quirinale tra Napolitano e premier Letta

A seguito dell’incontro di ieri sera tra il Capo dello Stato e il premier Letta, una nota del Quirinale ha confermato la necessità di un dibattito con il Parlamento, dibattito già calendarizzato per mercoledì 11 dicembre, teso a verificare l’esistenza di un legame fiduciario dopo lo strappo avvenuto con l’abbandono della maggioranza da parte di Forza Italia.

Proprio le debolezze della maggioranza, sono state oggetto del colloquio tra Napolitano e Letta, che si sono detti però soddisfatti dell’approvazione al Senato della legge di stabilità, una legge non apprezzata dal neopartito berlusconiano che ha deciso quindi di non sostenere il governo. Una nota del Quirinale ha tranquilizzato sul futuro dell’esecutivo, confermando “la permanenza del rapporto fiduciario anche nella nuova situazione politico-parlamentare venutasi a determinare“.

Ed è proprio rispondendo a Forza Italia, che il 28 novembre scorso chiedeva di sollecitare un passaggio parlamentare per mettere alla prova la solidità del governo, si è arrivati a fissare la data dell’11 dicembre, data individuata dal ministro per i rapporti con il Parlamento Dario Franceschini dopo aver sentito i presidenti delle Camere; Il Colle ha spiegato l’importanza di un dibattito, “che consenta di prospettare indirizzi e contenuti dell’attività di governo, segnando la discontinuità intervenuta tra la precedente e la nuova maggioranza. Tale passaggio non può che assumere i caratteri di un dibattito sulla fiducia“.

Se Franceschini è stato celere nell’attuare le direttive di Napolitano per la definizione delle modalità e dei tempi del dibattito, definizione avvenuta nel giro di mezz’ora, altrettanto veloce è stata la reazione di Forza Italia ad un confronto visto come un pretesto per far terminare le larghe, quanto scomode intese.”Prendiamo atto della sollecita risposta del presidente della Repubblica“, hanno dichiarato i capigruppo di Camera e Senato Brunetta e Romani,”Con questo passaggio alle Camere finirà in modo definitivo il governo delle larghe intese, e con esso questa fase della legislatura”.

Mentre Fi continua la sua lotta per far cadere Letta e per riprendere le sue posizioni, Napolitano tira per ora un sospiro di sollievo, compiacendosi del risultato raggiunto con il colloquio di ieri e sperando che il dibattito parlamentare rafforzi la nuova maggioranza determinata dopo il passaggio del Cav. all’opposizione, senza ricorrere a rimpasti o a dimissioni.

Benedetta Cucchiara
03 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook