I saldi danno incredibili risultati

I saldi danno incredibili risultati

saldiI saldi a Torino sono iniziati bene, è stato registrato un incremento della spesa tra il 5% e il 10% rispetto al 2014. Da un’indagine effettuata fra i commercianti emerge che a fare la differenza questa volta sono i turisti, che non esitano a spendere.

Oltre a russi, giapponesi e svedesi, a passeggio tra le affollate via del centro c’erano anche moltissimi ragazzi e ragazze arrivati dalla provincia piemontese per non perdersi le svendite delle grandi catene di abbigliamento low cost di via Roma, come Zara, H&M, Stradivarius e Bershka, inaugurato da poco.

Delusi sono invece i commercianti della periferia, anche in zone come via Borgaro, corso Vercelli, via Fréjus e il quartiere Santa Rita, alcuni lamentano un peggioramento: pare che le vendite siano in calo del 10 per cento.

Molti negozianti confidano nel prossimo fine settimana, considerando che parte dei torinesi è ancora in vacanza e rientrerà solo dopo l’Epifania.

Nonostante questi saldi sembrino essere una boccata d’ossigeno per i negozianti torinesi, piegati dalla crisi, siamo ancora lontani dalle presenze di Milano, ma il dato degli acquisti dei turisti indica comunque una tendenza che va assecondata e favorita. Purtroppo si sta consolidando il fenomeno della città “a due velocità”: centro e periferia vanno differenziandosi sempre di più e ciò è preoccupante perchè una rete commerciale forte è una ricchezza non solo dal punto di vista economico, ma anche sociale.

di Denise Vitale

4 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook