Tabaccaio ucciso per un credito negato

Tabaccaio ucciso per un credito negato

tabaccheria

TORINO- È stato Giuseppe Cerasa, muratore pregiudicato di 38 anni residente in una comunità di recupero, a uccidere Enrico Rigollet (57 anni), gestore insieme al gemello, della tabaccheria di via Veglia 51 (Mirafiori Nord). Nel primo pomeriggio i due avevano litigato perché il tabacchino si era rifiutato di concedere credito per l’acquisto di sigarette, alcolici e un caffè.

Così Cerasa, è tornato alle ore 18 nella stessa tabaccheria e si è scagliato contro la vittima continuando ad infierire fino a lasciarlo senza sensi.

È stata la madre dell’assassino a lanciare l’allarme, ma l’intervento del 118 non è riuscito a salvare Enrico Rigollet, che è morto per arresto cardiaco. Arrestato l’aggressore.

Ottavia Giannoni

13 dicembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook