Furti a Mirafiori Nord e Santa Rita: difendiamoci insieme

Furti a Mirafiori Nord e Santa Rita: difendiamoci insieme

cartello-furti

Torino vanta il poco apprezzabile primato di essere la terza città in Italia nel rapporto “furti per appartamento”. In particolare, negli ultimi mesi i quartieri Mirafiori Nord e Santa Rita sono diventati l’obiettivo preferito di malviventi sempre più spregiudicati, che considerano il furto come un semplice prelievo di beni propri. Gli abitanti stanno correndo ai ripari: dopo una serie infinita di sottrazioni in appartamenti, box, cantine e negozi, condotti spesso danneggiando le proprietà, i malcapitati hanno deciso di organizzarsi per contrastare il fenomeno. Si installano serrature più sicure e impianti di allarme e videosorveglianza. Suscita stupore, invece, l’organizzazione da parte di singoli condomini di una sorta di “ronda” per disturbare e scoraggiare i malviventi. Non sono la replica di precedenti iniziative condotte da organizzazioni politiche, ma semplici tentativi di privati cittadini per difendere i propri beni dalle grinfie di delinquenti che agiscono indisturbati e senza essere arginati dalle forze dell’ordine. Così, utilizzando “Whatsapp” ci si dà appuntamento a turno e ad orari differenti (anche notturni), per effettuare una “passeggiata” di controllo nelle zone condominiali. Questo funziona? Sembrerebbe che non sono infrequenti i casi nei quali persone sorprese nei locali ispezionati, si siano allontanate velocemente.

Ottavia Giannoni

6 dicembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook