Africa: in Eritrea reperti umani di 1 mln di anni fa

Eritrea. In Africa sono stati rinvenuti reperti umani e dell’industria litica (ovvero della pietra, dal greco “lithos”) risalenti a circa un milione di anni fa. Il rinvenimento è avvenuto in Eritrea nella regione della  Dancalia, nel bacino sedimentario di Buya dove l’equipe di archeologi guidata dal paleoantropologo della Sapienza Alfredo Coppa sta lavorando sul sito definito fin dai primi momenti come un ”santuario delle amigdale” e secondo molti archeologi è uno dei posti a più alta concentrazione di manufatti di tipo acheuleano (ovvero del paleolitico, un milione di anni fa circa).

Il bacino sedimentario di Buya dove sono in corso gli scavi  si configura come una grande spianata dove nel corso dei millenni si sono  accumulati  (a causa di fenomeni di erosione) centinaia di reperti di basalto, scisti, selce e quarzite. Inoltre vi sono centinaia di amigdale ovvero pietre, generalmente di selce, a forma di mandorla, scheggiate e lavorate allo scopo di renderle taglienti e che spesso vengono trovate nei pressi dei siti abitativi protostorici, per questo motivo gli archeologi hanno soprannominato questo sito ”santuario delle amigdale”.

Enrico Ferdinandi

4 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook