Ascoli Piceno: Al via la 50ma edizione della Coppa Paolino Teodori

di Roberto Mattei

Tutto pronto per la 50ma edizione della Coppa Paolino Teodori, la leggendaria cronoscalata di Ascoli Piceno valida per il campionato italiano di velocità in montagna. Oltre duecento i concorrenti provenienti da tutta Italia che si contenderanno l’ambito trofeo lungo il percorso San Marco-Monte Piselli, quest’anno più corto di un centinaio di metri per l’arretramento della linea d’arrivo, operazione che dovrebbe agevolare il rallentamento pre-parco chiuso. Come di consueto, la giornata di venerdì 17 giugno sarà dedicata interamente alle verifiche, sabato 18 le prove ufficiali e domenica 19 il via alla gara.

Due saranno le manches disputate dai partecipanti e, sulla base di quanto previsto dal nuovo regolamento CSAI (Commissione Sportiva Automobilista Italiana), potranno acquisire punti separati per ciascuna di esse. Come sempre, il pianoro di colle San Marco sarà preso d’assalto dai migliaia di visitatori per assistere a questa sfida entusiasmante, per la quale, a decorrere dal 2012, il GSAC (Gruppo Sportivo Automobile Club di Ascoli Piceno) ha chiesto l’elevazione a Campionato Europeo, il più alto gradino nella scala dei valori.

Quest’anno saranno presenti due ispettori FIA (Féderation Internationale de l’Automobile), uno di nazionalità britannica e l’altro belga, che dovranno certificare la qualità organizzativa complessiva che vedrà un notevole dispiegamento di uomini (specialisti, tecnici e volontari) e mezzi, lungo tutto il percorso. Restituire alla gara la validità europea, rappresenterebbe senz’altro il giusto riconoscimento per l’impegno profuso e la cura posta nel progetto, da parte degli appassionati presidenti dell’Automobile Club che si sono succeduti nel corso degli anni, dall’ideatore della corsa, Paolino Teodori, a Serafino Panichi, Innocenzo Cenciarini, Emidio Cappelli e l’attuale Elio Galanti.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook