Destro porta la Roma in finale: Inter battuta 2-3

Destro porta la Roma in finale: Inter battuta 2-3

Mattia+Destro+FC+Internazionale+Milano+v+Roma+L0T_pLJ7NKilSarà Lazio-Roma. È questo il verdetto che emerge dalla seconda semifinale di coppa Italia dove la Roma sbanca San Siro e prenota un posto per un derby sensazionale. Partita dai due volti: equilibrata nella prima frazione con un’Inter ordinata ed una Roma sprecona, senza storia nella ripresa con i giallorossi autentici padroni del campo.

Stramaccioni perde anche Cambiasso durante il riscaldamento ed in totale emergenza ripropone la difesa a 3 con Alvarez unico vero sostegno a Rocchi in attacco.

Andreazzoli recupera De Rossi in extremis e si affida alla fantasia del duo Totti-Lamela per supportare Destro.

La partita si accende subito con i capitolini che sfiorano il gol sull’asse Florenzi-Marquinho ma Handanovic è reattivo e sventa la minaccia.

L’Inter inizia a prendere campo e insiste sulle giocate di Alvarez, è proprio l’argentino al 22’ ad innescare Jonathan che triangola con Rocchi in area e calcia in porta di destro infilando Stekelenburg al termine di una splendida azione.

Il vantaggio galvanizza i nerazzurri che spaventano la Roma con Rocchi il quale devia troppo debolmente un buon suggerimento di Schelotto.

I giallorossi dopo aver accusato il colpo iniziano a macinare gioco e creano in rapida serie tre azioni da gol. Ci prova al 33’ Marquinho da fuori, un minuto dopo Handanovic compie un miracolo su una conclusione ravvicinata di Destro, prima di negare la gioia del gol ad un tentativo da due passi di Florenzi.

La ripresa è un monologo romanista che inizia al decimo quando Samuel salva con una scivolata provvidenziale il pari su un diagonale di Torosodis, ma è soltanto il preludio al gol che arriva un minuto più tardi grazie ad un vellutato tocco di Destro il quale batte il portiere interista in uscita.

Il pari della Roma tramortisce l’Inter che scompare letteralmente e subisce il 2-1 al 69’: De Rossi serve Balzaretti che serve comodamente dalla sinistra Destro, per il giovane attaccante è fin troppo facile infilare il pallone a porta sguarnita.

Per l’Inter è notte fonda, gli ospiti dominano con la qualificazione in tasca e trovano anche la terza marcatura con Torosidis che beffa Handanovic con un bel pallonetto dalla distanza.

La risposta della squadra di Stramaccioni si concretizza solo a dieci minuti dalla fine nel gol di Alvarez che pesca una rete inutile ai fini del risultato e della qualificazione.

È l’ultima emozione di una gara che regala alla Roma una finale meritata e straordinaria, il primo storico derby, all’Olimpico, con una coppa in palio.

 

INTER-ROMA: 2-3 (PRIMO TEMPO 1-0)

 

Marcatori: Jonathan 22’, Destro 56’ e 69’, Torosidis 76’, Alvarez 80’.

Ammoniti: Jonathan, Juan Jesus.

Inter (3-5-1-1): Handanovic; Ranocchia (87’ Belloni), Samuel, Juan Jesus; Jonathan, Zanetti, Kuzmanovic (73’ Forte), Kovacic, Schelotto (64’ Benassi); Alvarez; Rocchi.

All.: A. Stramaccioni.

Roma (4-3-3): Stekelenburg; Torosidis, Castan, Marquinhos, Marquinho; Bradley, De Rossi, Florenzi (46’ Balzaretti); Lamela (74’ Taddei), Totti, Destro (70’ Dodò).

All.: A. Andreazzoli.

 

Arbitro: Bergonzi (GE).

di Matteo Ciofi

17 aprile 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook