Milano design week: un inizio promettente

Dal 9 a al 14 aprile le vie e i locali meneghini si animano in corrispondenza della Milano Design week. L’appuntamento annuale è noto anche come FuoriSalone, il quale comprende l’insieme degli eventi che durante la settimana del Salone del Mobile animano l’intera città.

Questa manifestazione ha preso il via all’inizio degli anni ’90, grazie alla rivista “Interni” che nel mese di aprile pubblicò, per l’occasione, una guida completa dedicata, appunto, al “Fuori Salone”.

Da allora questa manifestazione rappresenta per i nuovi giovani designers/imprenditori provenienti da tutto il mondo, una opportunità per far conoscere le loro creazioni riempiendo la città di mostre, showroom ed eventi nel campo del design e nei settori ad esso collegati.

Per l’edizione di quest’anno già ora si registrano record di affluenze; per i prossimi giorni si prevede il tutto esaurito e il Comune ha intensificato i trasporti pubblici che portano nelle zone maggiormente interessate.

Uno dei punti caldi è la zona di via Tortona dove per il quinto anno torna, al Superstudio Più, il “Temporary Museum for New Design”. Qui una ventina di espositori internazionali presentano oggetti ed istallazioni innovative ed ardite che si basano sulla ricerca e sulla sperimentazione di nuove frontiere del design.

Nello spazio MACS, Mazda Contemporary Space, viene presentata Forma Fluens, la mostra personale di Giuliana Cunéaz che coinvolge lo spettatore in un affascinante viaggio virtuale tra le forme della scienza e delle nanotecnologie. Vengono mostrate videoinstallazioni in 3D, screen painting , lavori plastici, fotografie e disegni.

Tra i diversi sponsor del Fuori Salone ci sono Vodafone e Asus con i loro rispettivi spazi espositivi.

Suggestiva l’istallazione interattiva di Hyundai “Fluidic – Sculpture in Motion”; qui viene anche presentato il concept della nuova auto futuristica Hed-7.

La Fabbrica del Vapore in via Procaccini 4, presenta l’Hyper Music Design, una unica fusione tra design e avanguardia musicale; video mapping 3D, live performance e dj set.

Particolare attenzione è stata riservata al cibo con diversi showroom di FoodDesign e con la partecipazione di chef stellati.

In Brera, venerdì 12 aprile si terrà la Brera Design Night, una vera notte bianca del quartiere dove, fino alle ore 24.00, l’apertura prolungata delle mostre ed eventi speciali animeranno tutta la zona.

Nei pressi di Porta Romana il punto di riferimento sarà il teatro Franco Parenti dove l’11 aprile, L’Istituto Europeo di Design, in collaborazione con Elita Festival e Red Bull Music Academy, ospiterà una Lecture di John Talabot, talentuoso produttore spagnolo di musica elettronica, aperta gratuitamente al pubblico.

Il giorno successivo una giuria speciale valuterà gli stands in concorso per questa Milano Design Week e verranno premiati i 15 migliori allestimenti.

Il tutto si concluderà il 14 aprile con dj set nella Main Room del Teatro al Design Week Closing Party.

Nonostante il periodo di crisi Milano si riconferma capitale del design, così come  gli italiani, malgrado la concorrenza sempre più agguerrita di paesi stranieri, in particolare negli ultimi anni di quelli asiatici, continuano a mantenere il ruolo di protagonisti, in virtù della loro capacità di riproporre un sempre nuovo design, coniugando la forma ed i materiali con la tecnologia.

Paolo Casati

11 aprile 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook