Polizia locale sequestra ancora cibo avariato: necessari maggiori controlli

Dopo che lo scorso 27 marzo, il Nucleo Tutela del Consumatore della Polizia Locale di Milano aveva sequestrato, ad un ristoratore milanese,  oltre 300 chilogrammi di carne e pesce avariati,  ora il secondo sequestro di alimenti nel giro di pochi giorni.
Ai  primi di  marzo anche i NAS, nel corso di una ispezione in una grossa  azienda milanese, avevano rinvenuto 5 tonnellate di carni scadute da ben otto anni e destinate alle macellerie e agli esercizi commerciali.
Se ne deduce che il consumatore corre quotidianamente il rischio di ingerire cibo avariato, che rappresenta una grave minaccia alla salute pubblica, perchè può portare ad intossicazioni molto serie, fino a danni permanenti.

Non è affatto consolante sapere che, secondo i dati diffusi dalla Polizia locale, solo nel 2012 sono state sequestrate 4 tonnellate di alimenti in cattivo stato di conservazione e quindi pericolose per i consumatori.
Il Movimento Consumatori invita inoltre i milanesi a segnalare situazioni di possibile consumo di cibo avariato alla polizia locale allo 020208 e per ogni dubbio su temi dall’alimentazione, invita va contattare il numero verde della sicurezza alimentare dell’associazione, l’800864534 o la mail [email protected]

Redazione Milano
29 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook