Dario Fo recita a Palazzo Marino Ruzzante

Continua la terza edizione di “Area P, Milano incontra la poesia”. Si tratta di appuntamenti domenicali gratuiti, offerti alla città, dalla Presidenza del Consiglio comunale e dall’assessorato alla Cultura del Comune di Milano nella sede del comune di palazzo Marino. Nelle domeniche previste, poeti, editori e attori, a partire dalle 10.30, dedicheranno un’ora alla poesia, leggendo componimenti in versi, interpretando opere o scelte di brani. Dopo i sette incontri del 2012, nel 2013 ci sono stati: Nicola Crocetti, che ha letto  “Vite di Poeti” e Enzo De Negri che ha guidato il pubblico in un percorso nel mondo di Emily Dickinson. 
Domenica prossima, 10 marzo, alle ore 11, Dario Fo, o meglio,” il Maestro Fo, condividerà con milanesi e turisti il bene universale della poesia, regalando a tutti l’unicità del suo genio, del suo talento, della sua arte”. È cosi che si è espresso Basilio Rizzo, Presidente del Consiglio comunale, quando ha annunciato con un pizzico di orgoglio, la partecipazione di Dario Fo, a questa importante manifestazione.

I biglietti d’invito possono essere ritirati all’Urban Center, in Galleria Vittorio Emanuele, fino a venerdì 8 marzo, dalle 9 alle 18.
Dario Fo premio Nobel per la Letteratura, reciterà monologhi del Ruzzante, “Uno straordinario teatrante della mia terra, poco conosciuto anche in Italia. Ma che è stato il più grande autore di teatro che l’Europa abbia avuto nel Rinascimento, prima ancora dell’avvento di Shakespeare. Sto parlando di Angelo Beolco detto il Ruzzante, il mio più grande maestro insieme a Molière, entrambi attori-autori, entrambi sbeffeggiati dai sommi letterati del loro tempo. Disprezzati perché portavano in scena il quotidiano, la gioia e la disperazione della gente comune, l’ipocrisia e la spocchia dei potenti, la costante ingiustizia”: così si esprimeva Dario Fo nel discorso per il conferimento del Nobel, nel 1997.

 

Raffaella Roversi
8 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook