Corsie preferenziali per le librerie all’ombra della Madonnina

Le librerie sono considerate da sempre luoghi di cultura, sì perché in esse si respira, in quei miscugli di odori freschi di carta stampata, il lavoro tangibile e concreto del prodotto intellettivo.
Una funzione preziosa, quindi che non va persa nel tempo, ma anzi, tutelata, anche e soprattutto in questi momenti di crisi.
Per questo, l’amministrazione continua il suo percorso a favore delle librerie all’interno del perimetro cittadino.
Così, la giunta, che ha già consentito con un bando di riaprire la storica ‘Calusca’ e l’ottenimento dei canoni sostenibili per Rizzoli e Bocca in Galleria Vittorio Emanuele, questa mattina ha approvato una delibera, con la quale sono messi a bando 8 spazi commerciali di proprietà comunale.

Su questi, sarà effettuato uno sconto del 40% sull’importo del canone posto a base d’asta per i partecipanti a patto che tali spazi diventino librerie.
I negozi in questione si trovano in Via Bergamini 5, Via Dogana 2, Viale Lombardia 65, Via Faenza 25, Via Lessona 55, Via Livigno 20, Via degli Assereto 19 e Via Scaldasole 1.
Ma c’è di più, perché l’Amministrazione agevola la possibilità di proseguire l’attività commerciale agli esercizi tutt’ora esistenti, all’interno di immobili comunali, grazie alla rinegoziazione del canone sia in caso di rinnovo dei contratti scaduti, sia per i contratti ancora in corso, attuabile per una sola volta nell’arco della durata del singolo contratto (6+6 anni).
In pratica si tratta, come definisce l’assessore al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale Franco D’Alfonso di: “Un sostegno concreto a queste particolari attività in un momento di profondo cambiamento e di congiuntura economica sfavorevole”
Così nelle librerie, luoghi d’incontro e di crescita culturale per più generazioni: “L’Amministrazione comunale –conclude D’Alfonso -vuole continuare a tutelare e sostenere questi luoghi, soprattutto per la loro insostituibile funzione culturale, civica e civile, più che per loro mera vocazione commerciale”.  

Manuelita Lupo
22 febbario 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook