Milano: ristrutturato il complesso monumentale dei “Sirenei” di Affori

Nel quartiere Affori, in Zona 9, si è concluso oggi il restauro conservativo del complesso monumentale dei ‘Sirenei’. Il portale risale a un periodo tra fine Settecento e il primo ventennio dell’Ottocento. Il manufatto  fungeva da accesso al viale prospettico che collegava Villa Litta alla Postale Comasina (oggi via Astesani), che  era caduta in disuso già a partire da metà ’800 e poi  definitivamente abbandonata a seguito della realizzazione del tratto della Ferrovie Nord Milano che porta ad Asso.

Lo scorso ottobre era stata ultinata la prima parte dell’intervento di restauro , oggi il suo completamento con la realizzazione di cornici in pietra intorno alle quattro opere del complesso. La pavimentazione in ciottoli di colore verde è stata posata elemento per elemento e sigillata con quarzi fini per proteggerla e per impedire la crescita di erbacce a ridosso delle strutture monumentali.

Ora non rimane che la collocazione della targa identificativa dell’opera, che permetterà a tutti i cittadini di conoscerne la storia e il restauro, che verrà  inviata al Consiglio di Zona 9 entro  metà gennaio.  L’area resterà recintata fino alla prossima primavera, per permettere al prato, appena riseminato, di crescere e di rafforzarsi.

Il  Presidente del Consiglio di Zona 9, Beatrice Uguccioni, in merito ha dichiarato: “La nostra zona torna oggi a beneficiare di un grande bene architettonico, posto proprio all’ingresso della città. Grazie al lavoro che il Consiglio di zona sta facendo con questa Amministrazione, ha avuto inizio un percorso virtuoso di riqualificazione e valorizzazione dei quartieri”.

Anche l’assessore alla Mobilità, Ambiente, Arredo urbano e Verde Pierfrancesco Maran, si è espresso in merito dicendo: “Un’importante testimonianza della nostra città torna a disposizione dei cittadini. Il grande lavoro che sta facendo il settore Arredo urbano sta riportando in vita monumenti e fontane in tutta Milano, per restituire ad ogni zona i propri simboli”.

Questo restauro si inserisce in un più ampio piano di rinnovamento dei monumenti e delle fontane simbolo della città in diverse zone, dal centro alla periferia: dalla trasformazione, a fine maggio, della fontana di cristallo del parco Verga al consolidamento della statua equestre dedicata a Vittorio Emanuele II in piazza Duomo, terminato a luglio, fino alla ricollocazione e ricostruzione, a settembre, del cippo monumentale dedicato ai Caduti del quartiere Ponte Lambro. Sono in corso, inoltre, i lavori di restauro conservativo del monumento “Ago, Filo e Nodo” di Claes Oldenburg e Coosje Van Bruggen, in piazzale Cadorna, e del monumento a Sandro Pertini, in via Croce Rossa. A breve, infine, partirà la cantierizzazione della fontana storica di Pinocchio, in corso Indipendenza.  In poco più di una anno,  a partire da agosto 2011,  sono stati portati a termine oltre 500  interventi manutentivi.

 

Sebastiano Di Mauro
11 dicembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook