Intitolato a Giuseppe “Pippo” Saporito il giardino di Via Tobagi a Milano

Ieri con una cerimonia, presieduta dall’assessore alla Sicurezza e Polizia Locale Marco Granelli, il giardino di Via Tobagi è stato intitolato a Giuseppe “Pippo” Saporito, vittima del terrorismo.

Trentacinque anni fa, durante una rapina all’ufficio postale in via Castel Morrone compiuta da militanti dei Nuclei Armati Proletari,  morì Giuseppe “Pippo” Saporito, operaio dell’Alemagna e padre di due figli piccoli. Dopo 34 anni e una lunga battaglia condotta dalla famiglia, finalmente nel luglio del 2011, Pippo Saporito è stato riconosciuto vittima del terrorismo.

Ora a pochi passi dalla casa dove visse, il Comune ha scoperto una targa intitolandogli i giardini di via Tobagi

Alla Cerimonia, oltre all’assessore Marco Granelli, erano presenti il Presidente del Consiglio di Zona 6, Gabriele Rabaiotti, Antonio Iosa dell’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e Roberto Saporito, figlio di Giuseppe.

L’assessore Granelli , nella circosanza ha detto: “L’intitolazione di oggi assume un significato particolare , perché a distanza di molti anni si rende omaggio e giustizia a un uomo, vittima del terrorismo e alla sua famiglia che ha atteso più di trent’anni per veder riconosciuta questa verità. Pippo Saporito da oggi sarà ricordato nei giardini del suo quartiere che contribuiranno, come altri luoghi della città a mantenere viva la memoria di quegli anni e il messaggio che la violenza come forma di battaglia politica sia verso uomini dello Stato sia verso i cittadini va sempre con forza condannata”.

 

 

Sebastiano  Di Mauro
4 novembre 2012

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook