Cinquanta chiocciole azzurre invadono il Duomo di Milano

REgeneration, straordinaria installazione di Cracking Art Group per restaurarne le guglie

Per presentare il Duomo di Milano all’Expo in tutto il suo splendore, La Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, ente preposto alla sua conservazione e valorizzazione, ha lanciato una nuova campagna di raccolta fondi: “Adotta una Guglia”. Dal mese di ottobre 2012 i cittadini di Milano, d’Italia o del mondo che lo vorranno, potranno “adottare” una delle ca 134 guglie, e vedere cosi il loro nome inciso su una delle stesse. Per la Guglia Maggiore invece, quella su cui è appoggia la Madonnina, il progetto, chiamato REgeneration, è più ambizioso, ed essendo tale vede coinvolti
diversi soggetti:
la Cracking Art Group, gruppo di artisti contemporanei che interpreta le tensioni del nostro tempo con un impegno costante nel sociale e nell’ambiente, ha provveduto ad installare sulla terrazza del Duomo, 50 sculture in plastica riciclata a forma di chiocciola. L’istallazione durerà dall’8 al 13 ottobre. I multipli delle sculture verranno venduti alla cifra minima di 1.000 euro, presso la Galleria Glauco Cavaciuti Arte (www.glaucocavaciuti.com);

la Fondazione Gualtiero Maltese, impegnata nella divulgazione di una visione creativa della vita, dove curiosità e passione si fondono in una dimensione estetica che coincide con l’etica, ha offerto la cena di inaugurazione di ieri sera, 8 ottobre, per la raccolta fondi. Il menu, un omaggio alla città di Milano, consisteva in: risotto oro e zafferano, insalata di capesante e zenzero, filetto di vitello Rossini-Marchesi, ed un tirami su al panettone;
ViviMilano, la pubblicazione forse più seguita dedicata alla metropoli lombarda, ha scelto, fra tante, una chiocciola personalizzata da un suo lettore. La chiocciola è esposta tra le altre e testimonia la vocazione della testata a valorizzare il rapporto con i lettori nell’ottica di partecipare tutti insieme, migliorandola dove possibile, alla vita di Milano.

In occasione della presentazione alla stampa del progetto REgeneration, avvenuta lunedi 8 ottobre alle ore 12 sulla magica terrazza del Duomo, tra bassorilievi, guglie e doccioni fiabeschi, il Professor Caloia, presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo, ha ricordato come questo accostamento di “plastica” all’arte, esprima al meglio il bisogno che noi tutti abbiamo di rigenerarci guardando a qualcosa di più puro, quasi trascendente. Da qui, il colore “celeste” delle chiocciole. Giorgio Guagliolo, presidente di Union Plast tra i principali sostenitori dell’iniziativa del marchio ecologico “Plastica Seconda Vita” dell’Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo (IPPR), ha invitato a vedere la plastica come una materia utile e “longeva” visto il suo utilizzo, da riciclata appunto, anche a fine vita. La considerazione che non sia la plastica ad inquinare, ma il comportamento non virtuoso del cittadino che l’abbandona ovunque è, secondo il presidente di Union Plast, troppo spesso dimenticata.

Gualtiero Marchesi, con negli occhi la libertà che solo la creatività riesce a dare, ha svelato ad un pubblico, incantato dalla vitalità di questo “giovane” signore di 81 anni, il suo progetto per il prossimo anno: per la ricorrenza del duecentesimo anniversario della nascita di Giuseppe Verdi un progetto culinario intitolato “Gli anni Verdi di Marchesi”. Che dire….è già storia!

 

Raffaella Roversi
9 ottobre 2012

Salita al Duomo
Orari: dalle 9 alle 21.30, ultima salita 20.45
Prezzo: Ascensore 12 euro, a piedi 7 euro
Duomo Info Point: 02 72023375

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook