Il Sindaco Pisapia a Ferragosto ha incontrato i Ghisa, mangiato con i poveri e cantato all”idroscalo

Il Ferragosto del sindaco Pisapia è trascorso tra numerosi impegni istituzionali. Così, dopo la visita all’Istituto dei Ciechi in via Vivaio, il primo cittadino ha incontrato i vertici della Polizia locale, per poi  recarsi all’Opera Cardinal Ferrari per il tradizionale pranzo alla mensa dei poveri. La sera, infine Pisapia ha voluto essere presente alla Festa di Radio Popolare che si svolgeva all’Idroscalo, dove ha anche cantato sul palco, improvvisando un siparietto a Idroparty 2012, l’annuale festa degli ascoltatori di Radio Popolare. Pisapia ha cantando insieme al pubblico il brano, ironico della canzone della trasmissione ‘La banda (sul tetto)’, di Radiopopolare, pisapia, pisapia canaglia….

Ai numerosi “ghisa” in servizio, incontrati nella sala operativa, insieme al comandante Tullio Mastrangelo e l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli, il primo cittadino ha detto:“So che molti di voi oggi vorrebbero essere altrove, ma Milano oggi ha bisogno di voi…Ci sono tanti milanesi che non hanno potuto andare in ferie, e sono rimasti a casa e tanti turisti… La vostra presenza è fondamentale”.

Nei discorsi del sindaco il giorno di Ferragosto, c’è stato spazio per esprimere la sua amicizia verso la comunità islamica, forse per smorzare le polemiche sorte a seguito della sua annunciata assenza per i festeggiamenti della fine del Ramadan. Pisapia in merito ha detto: ”Anche a me dispiace non esserci, vorrei essere presente ovunque, ma anche il sindaco ha diritto di fare un pò di ferie. Non è per  mancanza di rispetto alla comunità islamica, dove comunque la presenza del Comune sarà garantita dall’assessore Cristina Tajani, il cosiddetto ‘sindaco d’agosto’, che si recherà alle celebrazioni come segno di amicizia verso la comunita”.

 

 

Sebastiano Di Mauro
18 agosto 2012

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook