Milano Violenta: 4 scippi e 3 rapine ai danni di anziani in meno di quattro ore

di: Sebastiano Di Mauro

Milano violenta. Potrebbe essere il titolo di un film e invece no è pura realta di  quello che succede in città e  la giornata di ieri è stata caratterizzata da 4 scippi e 3 rapine in quattro ore: un record davvero “invidiabile” per gli operatori della crimininalità comune.

Ma cosa sta succedendo alla città di Milano, dove sono i tutori dell’ordine? Quale sicurezza c’è nelle strade e piazze di questa nostra città che si sta svuotando per il classico esodo di ferragosto? Troppi questi interrogativi, ma una sola è la risposta: Sicurezza!

Dunque si diceva che ieri l’allarme sicurezza è cominciato  intorno alle 17 in via Tito Livio, dove  un ragazzo straniero ha strappato una collanina in oro ad un pensionato di 81 anni. Ma poco dopo, alle 17.30, in via Nicola Romeo, nel cuore del  quartiere Gratosoglio, due banditi armati di una pistola e con il viso travisato dal casco integrale da motociclista, in perfetto stile far West,  irrompono nel bar Steven’s, buttando a terra un cameriere e colpendo con il calcio della pistola il titolare. Dopo si davano alla fuga, a bordo di  uno scooter grigio,  con un bottino neanche molto magro, che si agggira sui  4 mila euro.

Ancora meno di mezz’ora ed ecco  che alle 17.55 un altra irruzione per una rapina al supermarket Simply di via degli Zuccaro, in zona Lorenteggio, dove due uomini, che calzavano un casco,  minacciavano la cassiera per farsi consegnae i soldi presenti nella cassa.  Ma non è finita, perchè 5 minuti dopo, con la stessa dimamica in un supermercato di Via Solari,  altri due malviventi, o forse gli stessi, sempre calzando un  casco nero e l’altro con un casco arancio, riescono a sottrarre  600 euro dalla cassa.

Poi alle 18.34 ancora un nuovo scippo in via Tito Livio, ai danni di una donna anziana di anni 73, alla quale un malvivente gli ha strappato  una catenina d’oro, mentre alle 20, in via Acerenza, nel quartiere Bovisa,  un anziano di 82 anni è stato aggredito da due giovani in bicicletta, verosimilmente minorenni, che riuscivano a strappargli un orologio Omega degli anni ’50, con cassa e braccialetto in oro.

Dulcis in fundo, poco dopo le 21, al Parco Nord di piazza dell’Ospedale Maggiore,  una donna  di nazionalità cinese di 50 anni, viene aggredita da  un cittadino italiano che in tuta ginnica simulava di fare jogging, mentre invece era in attesa di allenare le mani, con le quali  ha strappato la collana d’oro al collo della malcapitata.

Fortunatamente nessuna delle persone coinvolte in questi scippi ha avuto bisogno di ricorrere a cure mediche, ma è stato un puro caso perchè la cronaca è piena di vittime di questo tipo di reati che non solo sono finite in ospedale, ma anche al cimitero avendo solo la colpa di stare in strada  o sul proprio posto di lavoro.

Ora la polizia sta indagando, ma intanto diventa sempre più pressante la richiesta di sicurezza dei cittadini milanesi e speriamo che le autorità preposte, sindaco in testa, diano una giusta e rapida risposta.

 

4 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook