Salvo Randone, un omaggio allo Spazio Oberdan

Salvo Randone, un omaggio allo Spazio Oberdan

salvo-randone-i-giorni-contati-460x230Prosegue fino al I marzo la rassegna dedicata all’attore Salvo Randone, presso lo Spazio Oberdan di Milano.

Volto senza tempo, di grande espressività, abilissimo nel rendere le mille sfumature psicologiche, Salvo Randone (1906-1991) inizialmente noto come attore di teatro, dopo aver ottenuto esiti notevoli dalla tragedia greca a Pirandello, esordì al cinema negli anni’40, ma solo negli anni ’60 si intensificarono le sue apparizioni.

Lavorò con alcuni tra i migliori registi italiani dell’epoca, da Petri a Zurlini, da Rosi a Fellini, sia con ruoli di protagonista che in parti secondarie.

Tra i film riproposti dalla rassegna, sarà possibile riscoprire le sue abilità attoriali in titoli come L’assassino (di Elio Petri, 1961), Il processo di Verona (di Carlo Lizzani, 1962), Le mani sulla città )di Francesco Rosi, 1963) e L’ultima notte di quiete (di Valerio Zurlini, 1972).

Per ulteriori informazioni, date e orari

[email protected]

www.cinetecamilano.it

02 87242114

di Valeria Gubelli

27 febbario 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook