Milano in ricordo del piccolo Kevin pianta il suo primo albero

L’evento darà avvio alla legge n.113 del 29 gennaio 1992, che obbliga ogni Comune a piantare  un albero per ogni neonato

Mercoledi 21 marzo, 1° giorno di primavera, alle ore 10,30, nel parco di Villa Hanau, sede del Consiglio di Zona 9, in Via Guerzoni 38, alla presenza dell’Assessore Daniela Benelli, dell’Assessore Pierfrancesco Maran  e del Presidente del Consiglio di Zona 9  Beatrice Uguccioni,  si terrà la cerimonia della piantumazione di un albero in memoria del piccolo Kevin, strappato alla vita dalla cosiddetta “morte in culla“ (S.I.D.S.), il 17 dicembre scorso.

 

Saranno presenti i giovani genitori di Kevin, Linda e Davide, i nonni, gli amici e, per dare anche una valenza didattica all’evento, sono state coinvolte alcune classi del comprensorio scolastico onnicomprensivo Bodio-Guicciardi, alle quali verranno offerti una merenda, alcuni prodotti della terra ed un annaffiatoio con cui in futuro gli alunni potranno prendersi cura dell’albero.

La cerimonia avrà inizio con un breve saluto da parte delle Istituzioni e, dopo la posa dell’albero, si consegnerà una pergamena, in ricordo della giornata, ai genitori del piccolo Kevin, poi si proseguirà con una dimostrazione di semina e raccolta nell’orto all’interno della Villa.

Il Comune di Milano dedicandogli un albero al piccolo Kevin, vuole avviare l’applicazione della legge n.113 del 29 gennaio 1992, conosciuta come legge Rutelli, che l’aveva promossa e che recita: “Obbligo per il Comune di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato, a seguito di registrazione anagrafica “. Da ora in avanti il Comune d Milano si impegnerà a piantumare un albero per ogni neonato che prenderà la residenza a Milano.

La certimonia è stata fortemete voluta dal nonno materno Luciano, che si è fatto promotore dell’iniziativa coinvolgendo il sindaco Giuliano Pisapia e agli assessori competenti, auspicando che l’iniziativa in onore di Kevin avesse significato non solo per la la zona 9, ma  per tutta la città di Milano, proponendo come luogo il giardino di Via G. Pepe. I successivi sopralluoghi comunali hanno fatto optare per   il giardino di Villa Hanau.

Il nonno di Kevin ricordando con commozione il suo piccolo “angelo” ha raccontato: “il 21 agosto dello scorso anno avevo avuto la fortuna e la gioia di diventare nonno per la prima volta, Era nato Kevin figlio di Davide e Linda. Kevin era stato voluto e desiderato anche come il primo e più bel regalo della vita per me e mia moglie Augusta, dopo anni ed anni di sofferenze! Stava crescendo con affetto ed amore. Era seguito con tanta cura ed attenzione. Era sanissimo!! Purtroppo il 17 Dicembre 2011 la cosiddetta “ morte in culla”, improvvisa e crudele ce lo ha portato via!”.

Nonno Luciano  ha pure precisato che si sta impegnando per la realizzazione di un convegno di studio sulle “morti in culla” (Sudden Infant Death Syndrome), una sindrome che resta tutt’oggi senza una spiegazione, colpisce un neonato ogni mille, per il 90% dei casi con meno di sei mesi. Un fenomeno che fa paura, ma di cui è bene parlare perché, con alcuni semplici accorgimenti, si può ridurre il rischio che questo evento terribile si verifichi.

Sebastiano Di Mauro

15 marzo 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook