Emergenza freddo a Milano, il Comune intensifica il piano antifreddo

Fa molto freddo in questi giorni a Milano e, dalle previsioni le temperature sono destinate a scendere di parecchi gradi sotto lo zero. L’inverno che già aveva bussato alle porte in alcune occasioni ora è proprio entrato per stabilirsi e sarà uno degli inverni più freddi degli ultimi trent’anni, colpa dell’influenza dei cambiamenti climatici che sono oramai irreversibili.

Il  Comune di Milano, ha detto l’assessore alla Sicurezza e Coesione Sociale Marco Granelli,  è impegnato già da ieri a far fronte ai disagi provocati dalla nevicata, che sta continuando, monitorando la situazione attraverso telecamere, mezzi dell’Amsa,  Polizia locale e la Protezione civile, impiegando  564 uomini e 204 mezzi, di cui  156 spargisale automatici e 48 spargisale manuali per mantenere regolare la viabilità delle strade, soprattutto nei punti nevralgici come cavalcavia e incroci, in modi da garantire il ritorno dal lavoro a tutti  e prevenire ghiacciate notturne nelle strade”.

Il freddo, non fa così tanto paura  alla maggior parte di noi che possiamo difenderci dentro le nostre case, purtroppo però  tante sono le persone che  non hanno,  o che per scelta non vogliono avere, una casa e si trovano ad affrontare l’inverno con gravi conseguenze per la propria salute, tante volte perfino letali. Allo scopo il Comune di Milano ha potenziato l’impegno del piano antifreddo, già in atto da novembre, e da ieri è stato annunciata, dall’assessore alle Politiche sociali e servizi per la salute Pierfrancesco Majorino, la nuova iniziativa di tenere  aperto il  mezzanino della metropolitana della Stazione Centrale, che darà accoglienza  ai senza tetto.

L’iniziativa è a cura degli operatori di Linea Gialla Onlus, un’associazione senza scopo di lucro, creata da senza fissa dimora per  aiutare altri senzatetto, insieme a Polizia locale, Protezione civile e Fondazione Progetto Arca, che tra le 20 e le 8  si occuperanno di trasformare il mezzanino in un dormitorio/mensa accogliente, che al mattino verrà ripulito e sanificato, tornando a disposizione dei passeggeri della metropolitana.

Una grossa mano per l’aiuto ai senza tetto viene dai City Angels di Mario Furlan, l’associazione di volontari che da molti anni è attiva sul territorio per portare soccorso ed aiuti agli homeless, un esercito disarmato di circa tremila persone, in prevalenza uomini,  sparsi in giro per la città, soprattutto in zona centro e nei pressi  delle Stazioni ferroviarie, in cerca di un ricovero per la notte. Chi ne ha possibilità faccia confluire indumenti pesanti, come coperte,  guanti, cappelli e calze, presso la sede centrale dei City Angels in Via Teodosio 85 tel. 02/26809435.

Eventuali segnalazioni sulla presenza di senzatetto in difficoltà possono essere fatte:
al numero del  Comune di Milano 02/88465000, oppure:
in orario serale e notturno il numero della Casa di Accoglienza di viale Ortles tel. 02/88445239;
in orario diurno al centralino del Centro Aiuto Stazione Centrale  tel. 02/88447645

Sebastiano Di Mauro

2 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook