“I Nomadi” in piazza Duomo, per festeggiare i 30 anni di Exodus

“I Nomadi” in piazza Duomo, per festeggiare i 30 anni di Exodus

don-antonio-mazziMilano – Sabato 4 ottobre, dalle ore 21, in Piazza Duomo ‘I Nomadi’, insieme ad altri artisti tra cui Luca Carboni, Nek, Francesco Renga e Annalisa, saliranno sul palco e si esibiranno in un concerto gratuito per festeggiare i 30 anni della Fondazione Exodus di Don Antonio Mazzi. Una festa doverosa per chi ha  voluto dedicare la propria vita al servizio degli altri.

Festa nella festa, anche ‘I Nomadi’ festeggiano un compleanno importante, quello dei 50+1 anni di carriera musicale. Sul palco saranno accompagnati dall’Orchestra Filarmonica Italiana, formata da circa 40 elementi e diretta dal Maestro Bruno Santori.

Il concerto ‘Exodus Nomadi Live – Tremenda voglia di musica’ di sabato è stato presentato questo pomeriggio nella Sala dell’Orologio di Palazzo Marino dal Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, insieme a don Antonio Mazzi, al Maestro Bruno Santori, che dirigerà l’Orchestra Filarmonica Italiana e a Luigi Tornari, Direttore responsabile di RTL 102.5.

“Dal 1984 don Antonio – ha affermato il Sindaco Pisapia – lavora perché i giovani – e non solo loro – costruiscano, passo dopo passo, un senso alla loro vita: Exodus è stata e continua ad essere questa speranza. Una speranza animata da uno scopo, da una meta, dalla volontà di rendersi utili, dal desiderio di costruire una società diversa e migliore a partire da se stessi”

don Antonio Mazzi, rispondendo alle parole del sindaco ha detto: “Ringrazio tutti coloro che hanno accettato di far parte di questa festa. Un anniversario che voglio condividere con la città per parlare dalla città a tutti. Quello che facciamo ogni giorno ci riempie di gioia e di speranza. Non sempre è facile, ci confrontiamo con persone che hanno serie difficoltà, ma il nostro entusiasmo e la collaborazione di tanti amici ci danno la forza di andare avanti, perché la gioia di vedere un giovane tornare a vivere è più forte di qualsiasi ostacolo. Invito tutti a essere con noi in Piazza Duomo sabato sera perché le feste sono fatte per stare insieme”.

 Beppe Carletti leader storico de ‘I Nomadi’, ha così replicato: “Abbiamo aderito con grande entusiasmo alla chiamata di don Antonio, quando ci ha chiesto se volevamo fare parte di questa festa. A lui e alla Fondazione Exodus  ci uniscono tanti valori, in particolare quello di essere sempre in prima fila ad aiutare chi soffre e chi ha più bisogno. Siamo felici che Milano abbia dato uno spazio così prestigioso come Piazza Duomo e per noi sarà una doppia emozione perché canteremo per la prima volta sotto la Madonnina e lo facciamo per un amico come don Antonio”.

Per chi non riuscisse a venire in Piazza Duomo, sarà possibile seguire il concerto in diretta radio/tv su RTL 102.5.

Redazione Milano
2 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook