Facial cycles, personale di Emanuela Pasolini

Facial cycles, personale di Emanuela Pasolini

Facial-cycles-emanuela-pasoliniLa Galleria d’arte Milanese Statuto 13 ospita la mostra personale di Emanuela Pasolini.
Senza dubbio il linguaggio della matematica scrive il grande libro della Natura. Questa asserzione alla quale si riferiva Galileo Galilei è incontrovertibile.
In arte, e più precisamente in ambito digitale, tale assunto è innovativo ed estremamente originale.
Sebbene in Italia non sia abbastanza diffusa, conosciuta e conseguentemente apprezzata, l’arte frattalica ha ormai molti studiosi, seguaci, neofiti e artisti che la producono in tutto il mondo.
I disegni digitali dell’arte frattalica sono quindi “cicli” – Fractal cycles appunto – espressi con colori e forme caleidoscopiche, frutto di calcoli algoritmici e di fisica quantistica.
Emanuela Guggiola Pasolini esprime profondamente sia creatività che sensibilità artistiche grazie a questa affascinante forma d’arte contemporanea a molti del tutto sconosciuta.
Con Mirko Bertolini, studioso e scrittore, che sta lavorando da lungo tempo al suo saggio che approfondisce sia i frattali che molti studi di numerologia (a breve sarà presentato sempre in Galleria STATUTO13 dove al momento viene allestita la mostra d’arte della Pasolini); Emanuela lavora da molti anni. Si confrontano e grazie a questa dicotomia creativo-razionale emerge un intenso connubio che oggi ci permette di poter osservare proprio in questa mostra milanese, a Brera, il frutto di tanta passione.

Apertura il 7 Ottobre
per ulteriori informazioni:
Galleria Statuto 13
Via Statuto, 13
20121 Milano
[email protected]
www.statuto 13.it

Fabio Colucci
01 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook