Grande Successo dell’evento Betting On Italy a Milano organizzato dal Wylford Consortium

Grande Successo dell’evento Betting On Italy a Milano organizzato dal Wylford Consortium

vittorio-de-sicaGrande successo dell’evento “Betting On Italy. Tutela e Valorizzazione del Made in Italy verso l’EXPO 2015”, organizzato dal WYLFORD Consortium di Milano in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano lo scorso mercoledì 9 luglio 2014 a Milano, presso la sala convegni di Intesa Sanpaolo, in piazza Belgioioso n. 1.

Betting on Italy(BOI) rappresenta una piattaforma comunicativa (eventi e non solo), nata nel 2010, ideata e diretta da Marco Eugenio Di Giandomenico, che vuole promuovere le iniziative internazionali relative allo stile italiano nel mondo e valorizzare il patrimonio culturale e artistico del Bel Paese, con un’attenzione particolare alle tematiche connesse al “cibo sostenibile” in avvicinamento dell’EXPO 2015.

L’occasione culturale è stata la commemorazione del grande regista Vittorio De Sica, di cui quest’anno ricorre il quarantenario della sua scomparsa. I suoi film costituiscono un pilastro fondamentale della storia del cinema italiano e mondiale, con quattro “oscar al miglior film straniero” vinti (nel 1946, per Sciuscià; nel 1948, per Ladri di biciclette; nel 1965, per Ieri, oggi, domani; nel 1972, per Il giardino dei Finzi-Contini) e una miriade di altri riconoscimenti italiani ed esteri. Hanno relazionato Adriano Pintaldi(Presidente Roma Film Festival) e Cino Tortorella(regista e autore televisivo).

M. E. Di Giandomenico,  Adriano Pintaldi,  Cino Tortorella
M. E. Di Giandomenico, Adriano Pintaldi, Cino Tortorella

Dopo le interessanti relazioni di apertura effettuate da Marco Eugenio Di Giandomenico (Presidente WYLFORD Consortium), Gualtiero Marchesi (Presidente del Comitato Tecnico Scientifico della Manifestazione El Mantin), Paolo Ricci (Presidente GBS – Milano) e Stefano Bolognini (Assessore al Turismo Provincia di Milano), sono state presentate tre progettualità in corso di attuazione da parte del Consorzio WYLFORD in partnership con vari soggetti pubblici e privati, vale a dire:

– la manifestazione culturale internazionale Abruzzo verso EXPO (AvE), con le relazioni di Vincenzo Centorame(Presidente Fondazione Michetti) e Tiziana D’Acchille (Direttrice Accademia di Belle Arti di Roma);

– la manifestazione culturale internazionale Underwear EXPO 2015, con le relazioni di Bruno di Ruggiero (Presidente Glamour Vogue), Guido Dolci(Presidente ASSEM), Ida Catapano(Direttore Didattico Accademia del Lusso) e Olga Kent (stilista, top model, attrice);

– la manifestazione culturale internazionale El Mantin, con le relazioni di Giovanni Zullo (coordinamento artistico food della manifestazione El Mantin), Valerio Beltrami (Cancelliere Ordine Grandi Maestri della Ristorazione A.M.I.R.A.) e Antonio Di Ciano (membro del Comitato Tecnico Scientifico della Manifestazione El Mantin).

Nel pomeriggio è stato presentato l’Istituto di Ricerca e Formazione sul Medialismo e l’Economia Culturale (MEDEC Institute) di Milano, da poco fondato a Milano, con l’obiettivo di studiare e monitorare i processi tecnico-performativi dei mass-media (fotografia, illustrazione, cinema, televisione, fumetto, etc.) e dei new media (siti web, social network, videogioco, etc.) al fine di misurare la loro ricaduta socio-economico-culturale, alla luce delle continue innovazioni tecnologiche del terzo millennio, nonché con l’obiettivo di attuare iniziative di ricerca, formazione e comunicazione (convegni ed eventi in genere) nella direzione di far progredire la teorizzazione mediale, divulgandola e sensibilizzando il potere pubblico alla migliore predisposizione di azioni volte alla valorizzazione e alla sostenibilità del patrimonio artistico-culturale, nonché ad impedire strumentalizzazioni ideologiche e/o poco filantropiche.

Sono intervenuti Gabriele Perretta (Presidente MEDEC Institute), Francesco Di Loreto (membro del Comitato Tecnico Scientifico del MEDEC Institute).

Redazione Milano
11 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook