Gennaro D’Avanzo: un irpino speciale premiato con l’Ambrogino D’Oro

Chi conosce Gennaro D’avanzo, sa che lui è una persona dinamica e lo  contraddistinque la sua verve artistica e l’amore per il teatro in generale, ma soprattutto per il teatro che lui dirige con passione da 32 anni compiendo ogni sforzo, con gusto, professionalità e fantasia,  perchè rimanga sempre lo storico Teatro San Babila, tanto caro negli affetti dei milanesi.

Nato ad Avella (Av)  si è trasferito a Milano nella prima infanzia e a soli 14 anni, spinto da un innata passione per l’arte e lo spettacolo, mette in piedi un gruppo musicale, che guarda lontano a partire dal nome: “LA TRAZIONE ANTERIORE”. Gennaro D’Avanzo guidato sempre dalla passione frequenta una scuola di teatro e nel 1978 si diploma a pieni voti alla prestigiosa scuola dei  FILODRAMMATICI, ottenendo perfino la medaglia d’oro.

L’anno succesivo, a soli 26 anni, per una fortunosa coincidenza accetta la direzione del teatro SAN BABILA, da quel momento in poi il suo impegno per l’arte non ha conosciuto confini. Dalla sua fervida fantasia, scaturiscono sempre idee e innovazioni  che lo hanno portato ad essere in primo piano, e tra queste  “POMERIGGIO INSIEME”,  iniziativa che ha creato turni di  abbonamento a prezzo agevolato per la terza età, nel cui ambito partecipano gratuitamente venti ospiti di una casa di riposo diversa ogni sabato, offrendo loro un momento di svago culturale.

Nel 2008, insieme a Monica Rugina fonda l’”Associazione Culturale Teatro San Babila”, tra gli scopi dell’Associazione quello di  incoraggiare attività e studi in ambito artistico, favorendone lo scambio culturale. Così come collaborare con Enti o Associazioni per  sviluppare sinergie di interesse culturale  sia a livello locale che nazionale.

Lo scorso anno il suo impegno e la sua costanza era stato premiato da una sentenza del Tribunale di Milano che aveva  accettato il suo ricorso a seguito dell’annosa vertenza, che suo malgrado, aveva dovuto intraprendere  con la confinante Parrochia.  La vittoria di questa battaglia legale aveva messo fine a tutte le incertezze  per il futuro del teatro a cui lui è indissolubilmente legato.

É stato proprio per queste sue vocazioni e credenziali che il consigliere comunale Carmine Abagnale ha proposto la sua candidatura per  il riconoscimento della massima onorificenza che la città di Milano tributa a chi si è distinto particolarmente in ambito sociale, culturale ecc.. La presidenza del Consiglio Comunale ha accolto la candidatura e così Gennarò D’Avanzo, nella solenne cerimonia di Sant’Ambrogio del 7 dicembre  scorso è salito sul palco del Teatro Dal Verme per ritirare dalla mano del sindaco Pisapia la Medaglia d’Oro.

Un riconoscimento meritato che sicuramente darà nuovi stimoli  a Gennaro D’Avannzo del quale è bene ricordare anche che conduce, tutti i Venerdì su Telereporter alle ore 20,30 e sabato DTT Lombardia alle ore 19.30 la trasmissione “MILANO A…TEATRO”, un  format da lui stesso ideato, che vede la collaborazione di Walter Di Gemma per la parte musicale ed Edmondo Capecelatro, per gli approfondimenti storici

di Sebastiano Di Mauro

20 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook