Al via il piano anticaldo del Comune per anziani e disabili

Al via il piano anticaldo del Comune per anziani e disabili

piano-anticaldo-comune-milanoEstate, tempo di vacanze, di ferie, per chi può permetterselo, ma per chi è costretto a rimanere in città e ha sulle spalle tanti anni o problemi di disabilità, deve affrontare oltre il caldo la solitudine.

Milano è pronta per questa emergenza con il piano anticaldo presentato questa mattina a Palazzo Marino, che prenderà ufficialmente il via venerdì 4 luglio con la Festa del Vicinato.

Ai nonnini con più di 75 anni che vivono da soli o non autosufficienti, perché disabili, sono dedicati interventi di assistenza.

Sono 24mila gli anziani presi in carico ai Centri Multiservizi Anziani, di questi 6.941 sono considerati anziani fragili perché hanno più di 75 anni, vivono soli e sono in condizioni fisiche precarie, essi appartengono all’ “Anagrafe della Fragilità” stilata annualmente dal Comune insieme ad Asl Milano e i medici di famiglia.

Quest’anno la lista contiene 645 persone in più in confronto all’anno scorso e 1000 in più facendo riferimento a due anni fa.

Oltre 440mila euro, a tanto ammonta la cifra investita dal Comune per il piano anticaldo, 40 mila euro in più rispetto allo scorso anno, oltre i 150 mila euro resi disponibili da sponsor e privati per i vari momenti ricreativi.

Le azioni principali del piano saranno le “misure anticaldo” e le azioni ricreative per le quali saranno utilizzati oltre un centinaio di spazi all’interno del perimetro cittadino tra centri socio ricreativi e culturali, centri aggregativi multifunzionali, luoghi per la socialità dei custodi sociali (ex portinerie e spazi nei caseggiati), Rsa e spazi del privato sociale aperte agli anziani.

Sarà la Festa del Vicinato venerdì 4, dalle 16 alle 19, in dodici quartieri della città a dare il via alle iniziative.

Tra i dodici quartieri coinvolti ci sono la Barona, Bruzzano, Baggio, solo per citarne alcuni lì si troveranno animazioni con giochi per bambini, danze, gastronomia e mostre di quadri.

Insomma, un ritorno al buon vicinato come si usava un tempo quando la compagnia di “quello della porta accanto” faceva sentire un po’ più al sicuro e meno soli.

Siamo convinti -ha precisato l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorinoche la socialità sia la migliore arma contro i pericoli della solitudine e che basti veramente poco per ricostituire il tessuto sociale solidale, anche tra generazioni diverse.”

E ancora per gli anziani saranno organizzate visite gratuite ai musei, gite ai luoghi d’arte all’interno di Regione Lombardia, biglietti gratuiti per il cinema, buoni per servizi alla persona elargiti gratuitamente dai commercianti e ancora giornali e distribuzione di latte, fino ad ingressi gratuiti allo Stadio Meazza per le partite extra campionato.

Per le segnalazioni, il numero verde gratuito del Comune è l’800.777.888, attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette.

Manuelita Lupo
1 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook