I consiglieri lombardi nei panni delle persone con disabilità

I consiglieri lombardi nei panni delle persone con disabilità

consiglieri-lombardia-prova-disabilitaSu iniziativa dell’Intergruppo ‘Vita, Famiglia ed Economia sociale’ del Consiglio regionale della Lombardia, in collaborazione con le associazioni Ledha (Lega per i diritti delle persone con disabilità) e Fand (Federazione tra le Associazioni affette da disabilità), alcuni consiglieri di Regione Lombardia, si somo calati nei panni delle persone con disabilità, provando a vivere la loro quotidianità, utilizzando carrozzine, bende e bastoni.

Tra i consiglieri che hanno voluto fare questa esperienza, tra gli altri, il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo, il Consigliere Segretario Daniela Maroni, che è ideatrice e promotrice dell’iniziativa, l’Assessore alle Attività produttive, ricerca e innovazione Mario Melazzini, Carlo Borghetti, consigliere regionale e membro della Commissione Sanità al Pirellone, insieme a Franco Bomprezzi Presidente Ledha, Nicola Stilla Presidente regionale Fand.

consiglieri-lombardia-prova-non-vedentiDurante il breve percorso da Palazzo Pirelli verso la stazione Centrale, i consiglieri della Lombardia hanno potuto verificare direttamente che cosa significa avere a che fare con marciapiedi, grate, semafori, attraversamenti pedonali, accessi ai mezzi pubblici e tutti i piccoli e grandi ostacoli quotidiani che le persone con disabilità sono costrette ad affrontare. L’iniziativa, però, non ha soltanto una valenza culturale, mirata a capire e a far conoscere le problematiche riguardanti le barriere architettoniche delle nostre città. Essa vuole infatti rappresentare anche una presa di posizione forte, che possa determinare azioni concrete tese a promuovere e favorire politiche per un miglioramento delle città, a partire dal Piano d’Azione Regionale 2010-2020 per le persone con disabilità e dalle linee indicate nel Programma regionale di sviluppo.

Il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo nell’occasione ha dichiarato:“Oggi c’è la necessità di un’integrazione dei diversi livelli dell’agire politico per garantire risposte efficaci e nel segno delle pari opportunità tra le persone e dare nuovo impulso a quanto già da noi promosso, come il Piano di azione regionale per le politiche in favore delle persone con disabilità approvato dalla Giunta nel 2010 o la più recente mozione approvata in Consiglio regionale a favore dell’abbattimento delle barriere”.

Redazione Milano
27 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook