La Milanesiana 2014, tra Destino e Fortuna, sotto il segno della Rosa

La Milanesiana 2014, tra Destino e Fortuna, sotto il segno della Rosa

Mostre, spettacoli teatrali, concerti e 10 proiezioni dal 23 giugno al 10 luglio.

elisabettasgarbi-la milanesianaAl via la XV esima edizione de La milanesiana 2014, kermesse ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, tra Fortuna e Destino, filo rosso tematico di questo appuntamento caro ai milanesi dove Letteratura, Musica, Cinema, Scienza, Arte, Filosofia e Teatro indagano i temi prescelti offrendo differenti punti di vista e spunti di dibattito attraverso 40 appuntamenti tra cui 6 mostre, 7 spettacoli teatrali (di cui 2 prime), 19 concerti e 10 proiezioni.

Più di 160 ospiti internazionali a confronto, tra i quali segnaliamo il Premio Pulitzer Michael Cunningham, il Premio Nobel per l’economia Robert Aumann, il Premio Nobel per la letteratura 2000 Gao Xingjian, e il sociologo francese Michel Maffesoli.

Molti i luoghi che ospiteranno per la prima volta la manifestazione (che si svolgerà in contemporanea anche nella città di Torino con tre appuntamenti) tra cui Palazzo Edison, Palazzo Corio-Casati della Banca Popolare di Milano, la Pinacoteca di Brera, il Piccolo Teatro Paolo Grassi, l’Università IULM, il Politecnico, lo SpazioTeatro No’hma e la Cavallerizza del FAI.

Il cartellone è piuttosto ricco, suddiviso in tre sezioni:

Serate e aperitivi con l’autore
Doppio e ultimo appuntamento di questa sezione, che vede protagonista la Letteratura, oggi, 26 giugno: alle ore 12 il consueto Aperitivo con l’autore, presso la Sala Buzzati , presenti lo scrittore e poeta Aldo Nove, il poeta e traduttore Silvio Raffo, l’autrice Alba Donati, e il Nobel per la Letteratura Gao Xingjian. La discussione verte attorno al tema “Il destino della poesia”. Coordina il dibattito il giornalista Luigi Mascheroni.

Al termine verrà proiettato in anteprima del film di Gao Xingjian, “Le deuil de la beauté”.

Si prosegue con l’appuntamento serale presso il Teatro Dal Verme (ore 21) che vede al centro il tema della Fortuna con una lectio magistralis dello scrittore e germanista Claudio Magris. Concerto finale con musiche di Bach, “Flutes Sonatas”, al pianoforte il maestro iraniano Ramin Bahrami accompagnato dal flautista Massimo Mercelli.

Orariocontinuato (27 giugno-3 luglio)

Lo si intuisce già dal nome, questa sezione “Orariocontinuato” vuole presentare una proposta culturale che si articola nell’arco dell’intera giornata. Dopo le prime tre giornate dedicate alla musica (“Le ragioni del canto” a Palazzo Reale, durante la mattina) e alla filosofia, con vari appuntamenti serali, si passa alla tematica del viaggio, inteso ora in senso geografico, ora come indagine filosofica e artistica.

In questo contesto verrà inaugurata la mostra “Cena per due, pitture nella realtà” che vede l’opera «La cena» di Antonio Lopez Garcia (col suo disegno preparatorio) esposta nella stessa sala che ospita la «Cena in Emmaus» del Caravaggio (dal 1 luglio e per i due mesi successivi alla Pinacoteca di Brera 9.

La Rosa monografica (4-10 luglio)
Dopo la Letteratura, protagonista di quest’ultima sezione sono il Cinema e il Teatro , con il quinto capitolo della saga di «Heimat» di Edgar Reitz, «Die Andere Heimat», uno dei titoli che ha riscosso maggior successo alla Mostra di Venezia 2013. A Teatro vedremo l’anteprima dello spettacolo «Luiz torna a casa» di Tony Laudadio e «Finalmente Truffaut» di Mario Sesti e Valerio Cappelli, con protagonista Sergio Rubini al Teatro Parenti martedì 8 luglio.

Chiusura dedicata ai 25 anni di Blob, con una proiezione notturna a cura di Enrico Ghezzi e una lettura concerto con Morgan.

Aglaia Zannetti
26 giugno 2014

Informazioni al pubblico:
Teatro Dal Verme – tel. 02 87905
Provincia di Milano – tel. 02 7740.6302
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook