L’estate dell’Idroscalo si illumina con gli “Spettacoli ai Chiari di Luna”

L’estate dell’Idroscalo si illumina con gli “Spettacoli ai Chiari di Luna”

spettacoli-ai-chiari-di-lunaGrande spettacolo nella programmazione di Gennaro D’Avanzo nella rassegna estiva all”Idroscalo di Milano, che apre la terza settimana con la critica ironia di Mario Luzzato Fegiz apre la terza settimana degli Spettacoli ai Chiari di Luna e si chiuderà con la tradizione comica lombarda dei Legnanesi il 6 luglio.

Questi gli spettacoli in programma:

30 giugno ore 21 Teatro Walter Chiari
IO ODIO I TALENT SHOW
di Mario Luzzato Fegiz , Giulio Nannini e Maurizio Colombi
con Mario Luzzato Fegiz, e i musicisti Roberto Santoro e Vladimir Denissenkov.
Fegiz odia i talent show perché hanno posto fine alla dittatura della (sua) critica. Così, in un crescendo tragicomico, racconta con sorprendente umorismo e istrionico carisma episodi sconosciuti, leggende, fatti e svariati misfatti vissuti in prima persona insieme ai grandi protagonisti degli ultimi 40 anni di musica in Italia. In una sorta di delirio-vendetta-sfogo percorre un folle viaggio fra canzoni celebri e decine di aneddoti di artisti italiani e stranieri incontrati nel corso della sua carriera.

1 luglio ore 21 Teatro sull’Acqua
DEL MIO MEGLIO
Con Giuseppe Giacobazzi
“Del mio meglio” raccoglie vent’anni di palcoscenico, vent’anni di monologhi, in quello che non vuole essere un percorso storico, ma più una sorta di “album delle figurine”.
Il tema portante sarà come sempre, la quotidianità, messa alla berlina e dissacrata con la lente dell’ironia e della comicità… Il tutto condito in salsa romagnola, che trasforma ogni cosa raccontata da Giacobazzi, in qualcosa di unico ed assolutamente originale.

2 luglio ore 21 Teatro sull’Acqua
CAVEMAN – L’ uomo delle caverne
di Rob Becker, con Maurizio Colombi, regia Teo Teocoli
“Per tutti coloro che hanno, che hanno avuto o che desiderano una relazione” Caveman è uno spettacolo che ci rende liberi di avere rispetto e amare per le differenze che fanno di un uomo un uomo e di una donna una donna. Caveman ci mostra i conflitti in un modo umano, senza frontiere culturali e sociali, esce dalle vie battute della relazione uomo donna per toccarle a fior di pelle.
A priori questo tema non ha nulla di nuovo, ma è sempre al centro degli interessi e delle conversazioni.
In ogni momento in Caveman ci riconosciamo senza giudizio di valori.

3 luglio ore 21 Teatro sull’Acqua
ROCKY HORROR LIVE CONCERT SHOW
Produzione Magnoprog, regia Riccardo Giannini
Nell’adattamento della compagnia Magnoprog, per la regia di Riccardo Giannini è un’originale versione in lingua italiana (solo nelle parti cantate è stato mantenuto l’inglese) di una delle opere più divertenti e trasgressive della storia del rock. Lo spettacolo è interamente suonato e cantato dal vivo. Molte le sorprese che accompagneranno Brad Majors e Janet Weiss nel loro insolito viaggio notturno, che coinvolgeranno anche il pubblico in sala, invitato a partecipare ad uno show ritmato, divertente e intrigante, con una scenografia surreale e farsesca, che richiama il celebre ingresso liberty della metropolitana parigina, come a voler invitare gli spettatori in un viaggio sotterraneo, alla scoperta di ciò che vive sotto la superficie dell’apparenza e delle regole del buon senso.

6 luglio ore 21 Teatro sull’Acqua
LA VITA E’ FATTA A SCALE
con I LEGNANESI
Antonio Provasio “La Teresa” – Enrico Dalceri “La Mabilia” – Luigi Campisi “Il Giovanni”
La storia continua, la crisi avanza, e l’unica soluzione sembra quella di emigrare, inseguendo il “sogno americano”: la famiglia Colombo e le donne del cortile partono alla conquista degli Stati Uniti. Per la Teresa, la Mabilia e il Giovanni sarà la prima volta in aeroporto: tra check-in, boarding pass e scale mobili ne combineranno di tutti i colori, e alla fine, riusciranno a partire? Ma, tornati dall’America, la situazione non è migliorata: stress, guai e ancora guai, neanche l’ombra di un euro, anzi, addirittura più squattrinati di prima.

Redazione Spettacolo
20 giugno 2014

Info e prenotazioni su www.associazionesanbabila.it

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook